Federica Brignone in allenamento @FISI/Pentaphoto

Lavoro individualizzato: parola (doppia…) chiave dello sci alpino moderno, almeno per crescere sempre di più in allenamento in vista poi delle gare. Qualcosa si sta muovendo in questo senso anche a livello femminile nella squadra A. Come avevamo già anticipato, dopo lo slalom donne di Coppa in Valtellina, martedì 5 gennaio, Gianluca Rulfi, responsabile del team di slalom e gigante, si è fermato a Santa Caterina prendendo con sé Federica Brignone, Irene Curtoni e Nicole Agnelli per lavorare ulteriormente tra le porte larghe in vista dell’appuntamento di Ofertschwang (16-17 gennaio).

VERSO L’AUSTRIA – Sveglia anticipata molto presto e subito al lavoro in pista dalle 7.30 alle 9.30 per cinque giri di gigante decisamente utili alle atlete in questione, visto che da un po’ di tempo non lavoravano nella disciplina. Poi Federica è partita alla volta di Zauchensee, Austria, dove da domani, giovedì 7 gennaio, sarà impegnata nella prima prova cronometrata della discesa libera austriaca di Coppa del Mondo, che recupera quella annullata a Skt. Anton e che sarà disputata sabato 9 gennaio 2016, ma in due manche. Brignone deciderà poi, d’accordo con lo staff tecnico, se disputare anche il secondo training, ma al 99%, a meno di super prestazioni appunto durante le prove, non sarà al cancelletto di partenza per la libera, mentre sicuramente prenderà parte al superG di domenica 10 gennaio 2016.