Bachmann, Zanitzer: «Dare metodo e continuità al lavoro atletico»

Prosegue a pieno ritmo l’attività del Liceo per gli sport invernali I. Bachmann di Tarvisio: il confermato Coordinatore tecnico, Gianluca Zanitzer, ha voluto puntare davvero parecchio sulla preparazione atletica degli studenti-atleti: «Abbiamo voluto dare ai nostri atleti l’opportunità di effettuare un considerevole blocco di lavoro a secco. È necessario sfruttare i mesi non tipicamente dedicati allo sci per gettare le basi e per sviluppare tutte quelle componenti che sono determinanti, in seguito, per proseguire nel lavoro sulla neve; un percorso atletico però ha senso solo se seguito con costanza e continuità. Quasi tutti i nostri ragazzi hanno sposato questa nostra indicazione e fino ai primi di agosto il convitto dell’Istituto è rimasto aperto per accogliere gli studenti-atleti del biennio e del triennio. Chi ha deciso di restare a casa viene seguito a distanza, con grande attenzione dallo staff tecnico della nostra struttura. Il programma atletico ha previsto quattro raduni atletici, fra Tarvisio e Cesenatico, che si sono aggiunti all’attività di maggio, mese nel quale tutti i ragazzi erano ancora a Tarvisio per frequentare le lezioni», ci dice l’ex tecnico azzurro che ha allenato in Coppa del Mondo e Coppa Europa, oltre nella innovativa realtà dello Ski Dreams Nidek prima di tornare al Liceo Bachmann.

Continuità e monitoraggio le parole chiave insomma del Liceo per gli sport invernali I. Bachmann, realtà guidata dalla Dirigente, Doris Siega: «I nostri ragazzi sono rimasti lontani dalle piste di sci solamente ad aprile. Già a maggio, infatti, siamo già ripartiti sulla neve. Durante i fine settimana hanno svolto degli allenamenti a Kaprun e Hintertux, poi un blocco di dieci giorni in Francia a Les Deux Alpes; infine, prima della pausa di agosto, abbiamo programmato un raduno indoor in Germania a Wittenburg dal 1 al 5 agosto». Per la prossima stagione agonistica lo staff è già consolidato e se per quanto riguarda gli allenatori è in continuità con l’anno precedente, in campo atletico si è scelto di rafforzare l’attività fisica in preparazione e a supporto di quella in pista aumentando da due a quattro il numero di tecnici impegnati quotidianamente con i ragazzi. Nuovo anche il Coordinatore atletico, il tecnico azzurro Luca Rosi.

Altre news

Azzurri in Italia. Carca soddisfatto del lavoro: «In Sudamerica tanta diversificazione e multilateralità»

Chiusa la lunga trasferta sudamericana del settore maschile. Chi prima, chi dopo, gli azzurri hanno fatto ritorno in Italia quando manca ormai un mese all’avvio della stagione di Coppa del Mondo. «Il lavoro ad Ushuaia è andato decisamente bene...

Ski Industry Climate Summit organizzato da Atomic, un passo avanti verso un futuro più sostenibile per gli sport invernali

Organizzato da Atomic, Ski Industry Climate Summit a Salisburgo ha segnato una tappa significativa nell'impegno dell'industria dello sci nell’affrontare le sfide climatiche, riunendo le principali realtà del settore. «Sono lieto di aver avuto l'opportunità di partecipare allo Ski Industry...

Barbera: «Entusiasta del lavoro in Argentina e che vantaggio conoscere i senatori»

Corrado Barbera è davvero soddisfatto delle tre settimane abbondanti di allenamento in Terra del Fuoco. Appena rientrato in Italia il 2002 di Cuneo, che è approdato nel giro azzurro dopo l'esperienza con lo Ski College Limone e il team...

L’inverno alle porte e l’attesa che cresce, il brand movie di Rossignol

Otto storie, sette paesi, diversi stili, livelli ed età ma in comune l’amore per la montagna e per lo sci. Un video di un minuto per raccontare l’attesa dell’inverno, la diversità delle community di sciatori in tutto il mondo...