In superG vince Walchhofer, terzo Heel, quarto Staudacher

Niente sole oggi a Val d’Isére, nevica. Nevicata leggera, il superG sulla Face Bellevarde va in scena regolarmente. Gara tecnica e difficile, 33 gli atleti ‘saltati’ sui 69 partenti. Vince Michael Walchhofer: si è ‘salvato’ nel tratto iniziale, ha mollato nella parte centrale per andare a vincere nonostante due frenate nel finale. Dietro di lui un grande Ted Ligety: l’americano fa un paio di ‘pieghe’ impressionanti e cede il posto nel leader corner per 28 centesimi. L’Italia c’è: Werner Heel ha sbagliato qualcosina nella parte centrale, è stato bravo a ‘mollare’ nel finale chiudendo al terzo posto a 75 centesimi. Buttando giù dal podio Patrick Staudacher, quarto a 1"14, davanti a Benjamin Raich per tre centesimi, e a Mario Scheiber per cinque. Settimo Svindal, ancora alle prese con i postumi dell’influenza, noni con lo stesso tempo Bode Miller e Didier Cuche che paga la botta rimediata in allenamento nei primi giorni in Val d’Isère, ancora out Carlo Janka. Grande prova di Manfred Moelgg, tredicesimo a 1"95, 17° Christof Innerhofer, nei trenta Stefan Thanei 26°, 35° Silvano Varettoni (al rientro dopo l’infortunio), fuori Dominik Paris e Aronne Pieruz.