Il sogno di Anita Gulli: «Pazzesco, vado alle Olimpiadi. Non me lo aspettavo»

«Ero a cena in albergo, continuavano a farmi i complimenti e non capivo. Non avevo aperto il telefono, nemmeno il computer. Poi mi ha telefonato il mio allenatore Devid Salvadori ed ho compreso…». Quasi incredula Anita Gulli per la convocazione alle Olimpiadi di Pechino 2022. Incredula, emozionata, felice. Si trova in Val di Fassa dove parteciperà ad un paio di gare Fis. Anita continua: «Non avevamo mai parlato in squadra della possibilità di partecipare ai Giochi. Del resto, nonostante qualche segnale positivo, io ma anche le mie compagne non avevamo quella priorità. Certo, i Giochi sono un obiettivo, anzi l’obiettivo finale, ma non conoscevo i criteri di selezione e fino all’ultimo ho pensato solo a riuscire a mettermi in mostra in Coppa del Mondo. Probabilmente lo slalom di Schladming è stato l’elemento utile per la mia qualificazione». Ci sarà anche Lara Della Mea con Anita, due ragazze insomma del team delle slalomiste azzurre di Coppa del Mondo. Anita fa fatica a rendersi conto, sembra quasi impossibile alla torinese del ’98 di volare fra poco più di una settimana alla volta dell’Asia: «Andare in Cina è pazzesco, fantastico, un sogno che diventa realtà. Se penso che le Olimpiadi prossime sono fra quattro anni, capisco l’importanza di questo evento e il fatto che non si disputi una Olimpiade così spesso. E’ un grande obiettivo raggiunto essere al via, ma voglio adesso arrivarci nella miglior condizione possibile».

anita Gulli sul Podkoren ©Fisi-Pentaphoto

Felicità da chi l’ha vista crescere nella categoria Giovani ed arrivare alla squadra nazionale. Stiamo parlando del direttore tecnico dello sci club Lancia Torino Giancarlo Croce: «Grazie a quella vittoria a fine categoria junior nello slalom tricolore, Anita si è meritata la squadra nazionale. Aggregata al Comitato AOC, mai un punto fermo della formazione regionale, si è fatta da sola con il lavoro senza mai strafare o effettuare programmi particolari. Per noi vederla in nazionale prima e alle Olimpiadi ora ci rende davvero felici…».

Altre news

Goggia di nuovo sugli sci: «È stata durissima e non sarà facile»

Dopo quattro mesi di sofferenza, duro lavoro e fisioterapia, Sofia Goggia ha rimesso gli sci ai piedi. «È stata durissima e non sarà facile» scrive la bergamasca, che sta lottando contro l'ennesimo infortunio della carriera. Sci da slalom ai...

Tra piste in ghiacciaio e di atletica, tanti azzurri in raduno

Tra mare e montagna, tra piste da sci ancora in condizioni invernali e piste di atletica che iniziano a essere roventi. Entra nel vivo la preparazione delle Nazionali italiane, che da quasi un mese hanno ripreso ad allenarsi, in...

Già in vendita i biglietti per i Mondiali di Saalbach

Messe in archivio le finali di Coppa del Mondo, a Saalbach si pensa ai prossimi campionati del mondo che andranno in scena dal 4 al 16 febbraio 2025, mettendo già in vendita i biglietti per la rassegna iridata. First...

Grande festa di chiusura per il Comitato Alto Adige

Tempo di festa, visti anche i risultati, per la tradizionale chiusura stagionale del Comitato Alto Adige. Qualche numero: nello scorso inverno in programma una decina di eventi di Coppa del Mondo; le atlete e gli atleti hanno ottenuto una...