Il giornalista Andrea Chatrian insieme a Federica Brignone

Tanta, tanta gente ieri pomeriggio al Jardin de l’Ange di Courmayeur, dove Federica Brignone ha raccontato la sua grande impresa e fatto un tuffo nel passato, dai primi passi sulle piste di Courmayeur fino ad arrivare ai momenti difficili della sua carriera. Ed è dal palco dell’Ange che ha annunciato che la nazionale italiana quest’anno non volerà in Sudamerica. La notizia dunque è arrivata poche ore dopo il comunicato della Federazione francese che annunciava la rinuncia al tradizionale “trasfertone”. Parlando di una stagione ricca di incertezze e di programmi che vengono scritti settimana per settimana, la campionessa di La Salle ha detto: «Ho ricevuto poco fa un messaggio in cui ci hanno comunicato che la trasferta in Argentina non si farà – racconta -. L’unica certezza è che mercoledì andrò a Breuil-Cervinia per il prossimo raduno sugli sci». Marta Bassino, Sofia Goggia e Federica Brignone arriveranno in Valle d’Aosta domani sera e scieranno da giovedì fino al 26 agosto. Alloggeranno a Zermatt invece le ragazze del gruppo polivalenti Elena Curtoni, Nadia Delago, Nicol Delago, Verena Gasslitter, Francesca Marsaglia, Roberta Melesi e Laura Pirovano. Dal 20 al 26 sullo stesso ghiacciaio – salendo sempre da Zermatt – i discesisti Christof Innerhofer, Emanuele Buzzi, Mattia Casse, Matteo Marsaglia e Alexander Prast, a cui si aggiungerà per l’occasione Florian Schieder del team di Coppa Europa.