Il podio Ragazze ©Raffaele Merler/Pegasomedia

Italia protagonista nella prima giornata della fase internazionale della AlpeCimbra Fis Children Cup. Nella gigante della categoria Ragazze la squadra azzurra sigla addirittura una tripletta con Lara Colturi chiude in 55”80, sbaragliando la concorrenza, con la valdostana Giorgia Collomb e la bergamasca Angelica Bettoni seconda e terza a 1”15 e 1”48, per un podio tutto tricolore. Quarta è l’austriaca Maja Watoschitz, a 1”69, con Ludovica Righi quinta a 2”23.

Edoardo Simonelli ©Raffaele Merler/Pegasomedia

Nel gigante maschile, sempre Ragazzi, invece, a infilarsi al collo la medaglie del colore più pregiato è Edoardo Simonelli. Il milanese che scia e si allena a Bardonecchia, già vincitore nel gigante delle selezioni della squadra italiana, commette qualche sbavatura, ma riesce a tenere alta la velocità, quanto basta per mettersi alle spalle il russo Prokhor Estratov, secondo ad appena 6 centesimi di distacco. A completare il podio è l’austriaco Asaja Sturm, che paga un ritardo di 92 centesimi, con il trentino Andrea Armari, sesto e secondo degli azzurri. Per l’Italia ci sono il 14° posto dell’altoatesino Gabriele Dichristin e il 15° di Alberto Landini.

Per i colori azzurri arriva poi un’altra medaglia nello slalom under 16 e a conquistarla è Francesca Carolli. La portacolori del Sai Napoli, chiude la prima manche al secondo posto e riesce poi a mantenere la posizione anche nella seconda run decisiva. Quella d’oro va alla croata Zrinka Ljutic, che centra la terza affermazione personale all’AlpeCimbra Fis Children Cup dopo i due successi (gigante e slalom) del 2018 nella categoria under 14. Al comando con 60 centesimi di vantaggio a metà gara, la croata incrementa il margine nella seconda, chiudendo con 1”30 su Francesca Carolli, mentre il bronzo (con un distacco di 3”05) va all’austriaca Viktoria Burgler, che priva Ambra Pomarè della soddisfazione della medaglia per 17 centesimi. L’Italia, anche in questo caso, è protagonista, perché ci sono anche il settimo posto di Mariasole Antonini e il 12° di Giulia Maria Trentin.

Fabio Allasina ©Raffaele Merler/Pegasomedia

La trionfale giornata per la rappresentativa italiana si conclude con la bella prova di Fabio Allasina, che si classifica secondo nello slalom under 16 maschile. Terzo al termine della prima manche, va all’attacco nella seconda e, complice anche l’uscita di pista del leader di metà gara (lo svedese Joel Candert), guadagna una posizione, chiudendo a 37 centesimi da Florian Strauss. Terzo l’altro austriaco Paul Wagner. Da sottolineare anche la bella prova di Alessandro Bertagnolli, che fa segnare il miglior tempo nella seconda manche e risale dall’undicesimo al quinto posto. Decimo il gardenese Marc Comploj.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.