©Pentaphoto

Red carpet per i Campionati Mondiali Cortina 2021, ieri in passerella al Lido di Venezia dove in questi giorni va in scena la 77a edizione della Mostra del Cinema. Una giornata lontano dalle piste ampezzane, dedicata ai partners e ai media della «più grande manifestazione sportiva invernale di carattere internazionale dell’era Covid-19». Sarà una vetrina per rilanciare il turismo e il grande sport dopo la pandemia, saranno due settimane che apriranno una lunga finestra che porterà ai Giochi Olimpici di Milano-Cortina 2021. Valerio Giacobbi, amministratore delegato di Fondazione Cortina 2021, si è soffermato sul pubblico, che ci sarà anche se contingentato. «Un evento come i Mondiali – dice – può essere una bellissima occasione di festa per la nostra comunità insieme al pubblico. Ci stiamo preparando a ospitare appassionati e visitatori in tutta sicurezza, anche se indubbiamente la situazione attuale ci fa ritenere che gli spettatori saranno necessariamente meno di quelli preventivati fino all’inizio di quest’anno». E a tal proposito è anche stato annunciato che il 19 ottobre, subito dopo le gare di apertura (a porte chiuse) di Soelden, verrà aperta la vendita dei biglietti.

©Pentaphoto

Rassicurazioni sull’andamento dei lavori sono invece arrivate da Alessandro Benetton, presidente di Fondazione Cortina 2021, che dice: «Piste e impianti saranno pronti per l’evento iridato, nonostante il Covid siamo in linea con i tempi prefissati». Dunque è partito il conto alla rovescia per i Mondiali italiani: mancano 150 giorni alla cerimonia di inaugurazione