Luca Aerni ©Agence Zoom

Domani sulla pista Stelvio di Bormio ultima gara del 2019. In programma la combinata alpina, la prima della stagione, la prima con il nuovo regolamento. Da quest’anno infatti non è più prevista l’inversione dei primi 30 al termine del superG, ma l’ordine di arrivo della prova di velocità varrà anche come start list della manche di slalom. Un vantaggio in più per i velocisti e per l’azzurro Dominik Paris che domani parte per provare a stupire ancora. Carte che forse si mescolano e favoriti che forse vanno rivisti. 

Intanto dopo l’infortunio nel gigante parallelo dell’Alta Badia, Alexis Pinturault sarà al via della combinata bormina. La presenza del francese era rimasta in forse, ma il suo nome figura tra gli iscritti. Pettorale 7 per il transalpino; partirà subito dopo Dominik Paris che per provare a conquistare il podio dovrà scavare un bel solco nel superG. E per certo ci proverà sulla pista che ama e che potrebbe regalare altri punti in chiave generale. 

Il primo a partire sarà lo svizzero Luca Aerni, seguito dallo svedese Felix Monsen e dall’austriaco Vincent Kriechmayr. Sei gli azzurri in gara. Oltre a Paris presenti Riccardo Tonetti (11), Guglielmo Bosca (32), Alexander Prast (37), Mattia Casse (38) e Florian Schieder (42).