A Zagabria c’è solo Shiffrin: l’americana comanda con 1″41 su Holdener. Azzurre distanti oltre tre secondi

Mikaela Shiffrin, poi il resto del mondo. Ormai non è una novità, anzi, sta accadendo sempre più spesso. L’americana ha fatto il vuoto nella prima manche dello slalom di Zagabria. Rotonda e continua, sempre in spinta sullo sci e una velocità in costante aumento. Una danzatrice su una pista non così dura, anche per via delle alte temperature. Shiffrin ha chiuso la manche in 52.99, imponendo distacchi abissali.

HOLDENER E VHLOVA INSEGUONO – La svizzera Wendy Holdener, partita con pettorale 1, è seconda, ma con un distacco di 1”41, davvero tanto. Terza piazza per Petra Vlhova, che è partita con la febbre e che è stata forse l’unica in grado di rimanere in scia all’americana, almeno fino al secondo parziale. Poi ha ceduto anche la slovacca, fino ad accusare 1”61. Quarto posto provvisorio per Bernadette Schild e quinto per Frida Hansdotter, a oltre due secondi.

LE AZZURRE A OLTRE 3 SECONDI – Male le azzurre. Nel giorno in cui Shiffrin fa il vuoto, le italiane inseguono tutte a oltre tre secondi. Chiara Costazza è la migliore delle azzurre, ma non va oltre il tredicesimo posto a 3”36, Irene Curtoni è 19a a 3”49, con Manuela Moelgg che si avvicina ai cinque secondi distacco ed è 29a.

TRISTI DISTACCHI – Una Shiffrin che ammazza la gara e anche lo spettacolo. Brava l’americana, indietro tutte le altre perché stiamo parlando di Coppa del Mondo con distacchi tra la prima e la quindicesima di quasi oltre 3″50.

RISULTATI PRIMA MANCHE

 

Altre news

Gli atleti Atomic ospiti nel ‘salotto buono’ di Altenmarkt

Tradizionale appuntamento pre-season con l'Atomic Media Day: atleti presenti nella sede di Altenmarkt, centinaia di giornalisti collegati da mezzo mondo per seguire le loro chiacchierate con Alexandra Meissnitzer. C’è Alex Vinatzer che racconta i test estivi con il nuovo materiale,...

Parte la Coppa del Mondo, cosa c’è di nuovo a livello regolamentare?

Nuova stagione alla porte, qualcosa di nuovo a livello regolamentare? Dall’ultima riunione di Zurigo sono arrivate le conferme di quello che era già stato deciso in primavera. Poche novità in realtà, la sensazione è quella che sia un po’ un...

L’ernia del disco ferma Justin Murisier: operato

Non inizia nel migliore dei modi la stagione di Justin Murisier, costretto a fermarsi per in intervento chirurgico. A darne notizia sono stati in prima battuta i media elvetici, prima che lo stesso sciatore publicasse un post dal letto...

Respinto il ricorso in appello sulla candidabilità di Flavio Roda. Adesso si attende la decisione del Coni

Il ricorso in appello presentato da Alessandro Falez, Angelo Dalpez e Stefano Maldifassi in merito alla sentenza sulla candidatura di Flavio Roda è stato respinto dal tribunale federale, confermando dunque la candidabilità dell’attuale presidente. Adesso sarà il collegio di...