A Pamporovo la prima di Alopina e Gmuer in slalom. Nona Nicole Agnelli

Il primo podio coincide anche con la prima vittoria in carriera in Coppa Europa e il discorso vale per entrambe visto che le atlete in trionfo oggi sono due, ex aequo: Ksenia Alopina, russa, 23 anni, e Chiara Gmuer, svizzera, 23 fra tre giorni. Hanno sbancato lo slalom di Pamporovo, Bulgaria Meridionale, uno dei comprensori sciistici più importanti e famosi del sud-est europeo. Seconda manche molto difficile con tantissime uscite, anche tra le migliori. Una sola azzurra la traguardo, Nicole Agnelli, nona. Quarta Skjoeld, che guadagna punti molto importanti in classifica generale su Laura Pirovano, fuori nella seconda run. Mancano ancora sette gare al termine della stagione femminile: due slalom, tre giganti, una discesa, un superG. E ci sarebbe anche un superG da recuperare, quello di Davos (forse a Saalbach).

GARA – Su una pista tecnica, con una tracciatura difficile nella seconda manche, Alopina e Gmuer si regalano il primo trionfo in Coppa Europa chiudendo in classifica con il tempo complessivo di 1’42”10. Terza l’austriaca Zeller, a 28 centesimi. Quarta Skjoeld, quinta Wikstroem, sesta Mougel, settima Mair, ottava Lena Duerr, nona Nicole Agnelli a 1”52, decima la tedesca Weinbuchner. Solo 24 atlete al traguardo della seconda manche, l’ultima, la ceca Klicnarova, accumula più di nove secondi di ritardo dalla prima. Fuori tante ‘big’, Gruenwald, Huber, Giger, Gallhuber, Willibald, Swenn-Larsson, Wiesler, Brunner. Purtroppo, anche tante italiane: non partita Cillara Rossi, per il resto out tra prima o seconda manche Pichler, Pirovano, Perruchon, Lorini, Zenere, Azzola, Galli.

APPUNTAMENTI E CLASSIFICHE – Domani si replica, stesso posto stessa gara, in slalom; manche alle 9 e alle 11.30. In classifica generale Skjoeld  guadagna 50 punti su Laura Pirovano e si porta a 703 lunghezze, contro le 609 della trentina; terza è Brunner a 575. Nella graduatoria di slalom guida Gallhuber con 473 punti davanti a Willibald e Skjoeld.

Altre news

Goggia senza limiti: «Volevo la doppietta, ci sono riuscita»

Non bastava vincere. Sofia Goggia vuole la perfezione. Lo aveva promesso ed eccola oggi ancora in trionfo sulla Men's Olymouc - East Summit di Lake Louise. «Si può fare meglio», diceva ieri. Eccola, aveva ragione. Domina ancora in Canada...

Missile Goggia colpisce sempre: doppio trionfo a Lake Louise

Che andare. Diciannove vittorie in Coppa del Mondo (14 in discesa) e oggi doppietta stagionale sulla Men's Olympic /East Summit di Lake Louise (5 vittorie sul pendio canadese). Sofia Goggia fa paura. Non viene fermata dal vento che soffia...

E’ Kilde l’uccello predatore: battuto ancora Odermatt. Marsaglia 16°

Birds of Prey, nome della pista di Coppa del Mondo di Beaver Creek, significa uccelli da preda. Ed è il norvegese Aleksander Aamodt Kilde l'uccello predatore sulle nevi del Colorado., che porta a quindici i successi nella massima serie...

Gardena, semaforo verde per la 55a Coppa del Mondo

La Coppa del mondo di sci sulla Saslong si aprirà, come da tradizione, venerdì 16 dicembre con il superG. Sabato 17 dicembre, invece, si svolgerà la classica discesa, che sarà la 100a gara di Coppa del mondo in Val...