A Hirschbuehl lo spettacolare parallelo di San Vigilio

San Vigilio di Marebbe Live – Coppa Europa, quattro azzurri a punti

Un evento in notturna, con musica, pubblico e fuochi d’artificio. Un bello spettacolo pre-natalizio a San Vigilio di Marebbe, località ladina del comprensorio sciistico Plan de Corones, che ha ospitato il parallelo, city event, di Coppa Europa. Davvero un applauso al comitato organizzatore. Una manche di slalom al mattino, poi i migliori 32 tempi si sono qualificati per la fase successiva. A vincere la finalissima è stato l’austriaco, classe 1990, Christian Hirschbuehl, che ha battuto il tedesco Linus Strasser. La finalina per il terzo e quarto posto è andata allo svedese Mattias Hargin che ha prevalso sul finlandese Jean Henttinen.

GLI AZZURRI – Quattro gli azzurri che si sono qualificati. Fabian Bacher e Federico Liberatore avevano passato il primo turno ma sono stati penalizzati per non aver aperto correttamente il cancelletto: alla fine sono arrivati diciassettesimi. Giordano Ronci è invece caduto e non ha proseguito la marcia verso i turni successivi, mentre Tommaso Sala è stato eliminato da Mattias Hargin, pur vincendo una delle due run.

PAROLA A PROSCH – Ecco il responsabile del gruppo Coppa Europa, Alexander Prosch: «Sala è uscito contro Hargin ma ha dimostrato di saper sciare forte: è in forma – ha detto al parterre -. L’evento è stato davvero spettacolare, complimenti all’organizzazione. Domani ci alleneremo sul barrato per preparare il prossimo slalom del circuito continentale, in programma lunedì a Pozza di Fassa».

 

Coppa Europa, San Vigilio di Marebbe, parallelo in notturna: primo l’austriaco Hirschbuhel, secondo il tedesco Strasser, terzo lo svedese Hargin. (Photo Andrea Chiericato) Posted by Race Ski Magazine on Sabato 19 dicembre 2015

Altre news

Roberta Melesi lancia un bel segnale: «Ho tirato fuori quello che sto costruendo»

Dietro a Marta Bassino e Federica Brignone (ieri nona con alcune sequenze buone e altre da rivedere) c'è qualcosa che si muove. Ed è una bellissima notizia per il gigante azzurro e più in generale per tutto il movimento....

Divertimento e spensieratezza le parole d’ordine di Marta Bassino

Prima di Soelden, gli addetti ai lavori che hanno avuto modo di seguire le atlete in pista, parlavano di due atlete in grande forma: la svedese Sara Hector (ieri terza) e l'azzurra Marta Bassino. Ma poi quel gigante sul...

Kilde apre le danze della velocità con un successo a Lake Louise

La prima discesa della stagione è nel segno di Aleksander Aamodt Kilde. A Lake Louise il maltempo concede una tregua: visibilità spesso piatta, a volte con il sole, ma pista bella compatta. Il norvegese, con il pettorale 6, primo...

Killington: Bassino seconda dietro solo a Gut-Behrami. Nona Brignone, Melesi ottima 11a, primi punti per Colturi

È di Lara Gut-Behrami il primo gigante della stagione. L'elvetica ha vinto la prova di Killington - con partenza abbassata per il vento - con soli 7/100 sull'azzurra Marta Bassino che centra subito il podio, il ventiduesimo della sua...