Max Franz ©Agence Zoom

Dopo la cancellazione della prima prova di ieri e la salatura della Kandahar di questa mattina, si è regolarmente svolta l’unica prova cronometrata della discesa. Miglior tempo per l’austriaco Max Franz, che ha chiuso con il crono di 1’34″98, davanti al tedesco Josef Ferstl, dietro di 29 centesimi. Subito dietro gli atleti italiani: Dominik Paris fa il terzo tempo con 63 centesimi di distacco da Franz, pur avendo rallentato nella parte finale del tracciato. «Oggi le condizioni erano abbastanza buone, hanno messo sale e acqua perché la neve è morta – ha spiegato Dominik Paris -. Con i primi numeri si riusciva ancora a sciare abbastanza. E’ una pista tosta, difficile, è buia e sbatte molto. Io ho provato a sciare già abbastanza bene, perché con una prova sola bisognava già trovare la migliore linea e mi sembra che sia andata abbastanza bene».

Dominik Paris ©Agence Zoom

QUARTO INNER – Quarto crono per Christof Innerhofer, tornato a un ottimo livello di forma dopo le gare di Kitzbuehel. «Bella pista, un po’ mossa. Hanno buttato un po’ di sale, fa un po’ calduccio ma sono condizioni buone per me. Ho fatto una buona prova e avuto buone sensazioni; sento che sono più carico dopo il week-end di Kitzbuehel».

GLI ALTRI AZZURRI – Sesto Emanuele Buzzi, che lascia sul terreno 1″33 in più rispetto a Franz; 15° Matteo Marsaglia, 40° Florian Schieder, 45° Riccardo Tonetti, 60° Pietro Zazzi, 65° Nicolò Molteni e 66° Guglielmo Bosca. Per preservare al meglio la pista gli organizzatori hanno deciso di invertire il programma di gare, quindi per venerdì è in programma la discesa con partenza alle 11.30 e diretta su Rai Sport ed Eurosport. Sabato andrà invece in scena il superG.