Lara Gut-Behrami ©Agence Zoom

È ancora doppietta elvetica nella seconda discesa di Crans Montana. Lara Gut-Behrami ha ritrovato le giornate migliori e dopo il successo di ieri, a distanza di oltre due anni dall’ultimo, si è presa un’altra vittoria. Questa volta la ticinese non ha fatto il vuoto, ha rifilato solo 2 piccolissimi centesimi alla compagna di squadra Corinne Suter, che può comunque festeggiare la coppa di specialità. Terzo gradino del podio per una Nina Ortlieb – miglior tempo in prova – davvero velocissima, brava a chiudere a 5/100 dalla vetta. 

Federica Brignone ©Agence Zoom

BRIGNONE QUARTA – Un podio con distacchi strettissimi e una Federica Brignone che ha attaccato a tutta, ma che alla fine è rimasta fuori dalle prime tre posizioni. Quarto posto, a 35/100 dalla vetta, quando si stava pregustando il decimo podio della stagione e il 38 della carriera. Altra giornata positiva per la squadra italiana che ha piazzato altre tre atlete nelle prime undici posizioni: ottava una Marta Bassino sempre più a suo agio in velocità, 10a Nicol Delago e 11a Elena Curtoni. Più indietro Francesca Marsaglia che ha perso tanto nel tratto finale e che a 1″04 dalla Gut, in sedicesima posizione, e Laura Pirovano, a 1″77 dalla vetta. 

BRIGNONE GUADAGNA SU VLHOVA – Non è arrivato il podio per la valdostana di La Salle che però incrementa nei confronti della slovacca Petra Vlhova che non va oltre il quattordicesimo posto e che si è presa anche qualche rischio, nel tratto finale, andando davvero vicina alle reti. Ora l’azzurra ha 59 punti di vantaggio su Vlhova e rimane seconda, portandosi a 27 punti dall’americana. 

Corinne Suter ©Agence Zoom

COPPA DI DISCESA A SUTER – Intanto Corinne Suter, con qualche lacrima agli occhi, si porta a casa la coppa di specialità in discesa. Al termine della stagione manca solo la discesa di Cortina: ha 477 punti, contro i 322 di Ester Ledecka che non può più recuperare e che ha solo 2 punti di vantaggio su Federica Brignone. Grande ascesa di Lara Gut-Behrami, ora quarta con 288 punti.