A Cortina d’Ampezzo nei giorni scorsi si è svolto l’ultimo coordination meeting prima delle Finali del prossimo marzo. Grande impegno dei tecnici della Federazione Internazionale e della FISI che, insieme allo staff di Fondazione Cortina 2021, hanno ispezionato tutte le piste in vista dell’appuntamento del prossimo marzo. Come di consueto sono stati esaminati tutti gli aspetti operativi: dalle zone di gara, alla gestione dei flussi di atleti e spettatori, dagli aspetti di sicurezza a quelli di intervento sanitario.

«Questo è il primo meeting dopo l’assegnazione dei Giochi Olimpici all’Italia – ha detto Sarah Lewis, segretario generale Fis – e la legacy dei Mondiali 2021 saranno proprio le Olimpiadi 2026. Ciò significa che i Mondiali potranno godere di grande visibilità e che Cortina sarà sotto gli occhi del mondo per i prossimi anni. Certo, ci sarà molto lavoro da fare, e Fis è qui per supportare Cortina e per lavorare con lo staff, ma sarà anche una grande opportunità da cogliere che bisognerà sfruttare al meglio».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.