A Cortina il Podhio Night Party

Niente conferenze stampa, tavole rotonde, interviste. Niente cataloghi e video. Un iniziativa diversa per Podhio per comunicare il brand. A Cortina d’Ampezzo nei giorni della Coppa del Mondo femminile, il Podhio Night Party presso la Suite. Un incontro, una passerella, un’iniziativa per ritrovarsi, incontrarsi. Un momento di svago in un periodo dove già fra gare di svariata natura e momenti istituzionali che ingolfano le agende, è stato oltremodo salutare e ben voluto dai partecipanti. Davanti a un aperitivo nel vippaiolo centro ampezzano, qualcosa di diverso insomma.

Come differente è l’approccio che Podhio vuole dare. Lo ha fatto di recente mettendo a confronto  i ragazzini vincitori del Podhio Race Generation con il padel a Forte dei Marmi al Tennis Country Club Raffaelli. Lo ha fatto nel Principato di Monaco sponsorizzando Beking un’evento internazionale di ciclismo ‘pro. E lo ha fatto ora a Cortina in un evento dove sono passati tanti protagonisti dello sci mondiale. Ecco Gianni Roini: «Abbiamo fatto qualche cosa di diverso anche questa volta, del resto il brand si comunica non solo attraverso i canali tradizionali. Crediamo fortemente che la nostra vocazione che, affiancata a quella agonistica con prodotti di alto livello per tecnicità e vestibilità, debba essere rivolta al tempo libero con il prodotto felpa, la tuta, il piumino, lo smanicato, ed altri accessori utilissimi e fondamentali ma non schiettamente per la performance». Alla Suite abbiamo intravisto ex atlete azzurre come Isolde Kostner e Bibiana Perez, come chi ha lasciato recentemente l’attività come Francesca Marsaglia, Johanna Schnarf e Verena Stuffer ora impegnata in consiglio federale Fisi. E a fare un saluto alle ex colleghe anche Elena Curtoni.  E poi Edoardo Zardini, Ernesto De Mattia, fino a tanti giovani amici di Podhio ex atleti ed ora impegnati nelle prime esperienze nella professione di allenatori. Insomma, una festa, un momento d’incontro nel cuore dell’inverno in una località trendy come Cortina.

Altre news

Mikaela saluta Elena: «Passione e gentilezza, impatto forte e positivo sul nostro mondo»

MÉRIBEL - La festa si ferma, le medaglie passano in secondo piano, perché nel cuore della serata è arrivata la notizia della morte di Elena Fanchini. L'ex sciatrice è morta a 37 anni, stroncata da un tumore. Poca voglia...

Se ne è andata Elena Fanchini

È morta Elena Fanchini, ex sciatrice che lottava contro un tumore, 37 anni. Era malata da tempo e Sofia Goggia le aveva dedicato la vittoria della discesa di Cortina d'Ampezzo. A gennaio del 2018 aveva annunciato che avrebbe lasciato lo...

Marta superGigante: «Una vittoria di peso, ho studiato la discesa di Vonn alle Finali 2015»

Isolde Kostner oro a Sestriere nel 1997, Marta Bassino oro a Méribel nel 2023. Ventisei anni dopo l’Italia torna sul gradino più alto del podio nel superG, una disciplina che la cuneese ha sempre fatto, ma che ultimamente le...

Kilde precede Innerhofer nella prima prova della discesa di Courchevel

Aleksander Aamodt Kilde ha realizzato il miglior tempo nella prima prova cronometrata della discesa maschile di Courchevel. Il norvegese ha impiegato 1’48”81 per affrontare l’Eclypse, affrontando a gran velocità i lunghi curvoni del “Mur du Son”. Christof Innerhofer è stato...