Trasversalità Podhio: ecco il ciclismo con la partnership con Beking

Le contaminazioni di Podhio, le aperture, le sfumature. Nuovi campi, settori, nuove opportunità per Podhio. Sempre più trasversale il brand sportivo toscano che sceglie con convinzione di aprire nuovi scenari e investire in nuove opportunità. Rimane lo sci la stella polare, ma a fianco Gianni Roini e il suo team guardano ad altre discipline sportive: vela, tennis, padel con da ultimo l’evento a Forte dei Marmi con Podhio Race Generation e adesso il ciclismo. E che ciclismo. Podhio è stato fra gli sponsor temici di Beking, l’evento giunto alla seconda edizione organizzato a Montecarlo. Si tratta di una rassegna benefica certamente ma dal valore sportivo comunque davvero ingente. Un momento di confronto fra professionisti ed amatori, poi lo spazio dedicato ai bambini che hanno potuto pedalare nel circuito allestito a Port Hercule e nel pomeriggio il criterium dei ‘pro che consisteva nel pedalare un anello di 1.400 metri da ripetere quaranta volte.

Trentin, il Principe di Monaco e Gilbert © Roberto Bettini/SprintCyclingAgency

«La trasversalità oggigiorno è la nostra linea guida. Se lo sci e la montagna rimangono nell’aspetto agonistico e del tempo libero la vocazione principale, affacciarci ad alte esperienze è senza dubbio nelle nostre corde. Essere fra i partner nel Principato di Monaco a Beking in un evento di tale portata, vuoi per l’impegno sociale e vuoi per i campioni in campo, ci rende straordinariamente soddisfatti», fa sapere Gianni Roini. E si, tanti nomi illustri del ciclismo mondiale. Presenti fra gli altri Tadej Pogacar, Peter Sagan, Elia Viviani, Davide Formolo, Caleb Ewan, Matteo Mohoric e Philippe Gilbert che si è aggiudicato il criterium chiudendo in bellezza la sua carriera agonistica. E non poteva mancare ovviamente Matteo Trentin che insieme alla moglie Claudia Morandini, ex sciatrice azzurra, hanno ideato questa iniziativa. Sostiene proprio Claudia: «E’ stata una giornata speciale per tutti gli amanti delle due ruote. Il coinvolgimento dei bambini nell’evento del mattino è stato il momento più emozionante. Ringrazio tutte le persone che hanno reso possibile questo evento, dai corridori, alle istituzioni, associazioni, partners e volontari i quali hanno garantito la sicurezza della manifestazione. Vogliamo fare crescere questa rassegna con l’aiuto di tutti coloro mettono il futuro dei bambini e l’aiuto per il prossimo al primo posto».

Roini e Morandini

Altre news

Coppa Europa: a Wahlqvist il secondo gigante; 11° Talacci e 12° Franzoni

Undicesimo posto per Simon Talacci e dodicesimo per Giovanni Franzoni nel secondo gigante di Coppa Europa di Pass Thurn. La vittoria è andata al norvegese Jesper Wahlqvist che ha concluso in 1’51″72 e preceduto di 5/100 il tedesco Jonas...

La Coppa Europa femminile arriva a Sarentino, finora fortino dell’Austria

La Coppa Europa questa settimana farà ritorno in Val Sarentino. Giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo sulla pista Schöneben si svolgeranno due superG femminili. Dalla prima Coppa Europa in Val Sarentino, risalente alla stagione 2004/05, si sono tenuti...

Coppa Europa: Talacci è nono nel gigante di Pass Thurn vinto da Zwischenbrugger

Pass Thurn, località austriaca, è sede di recupero di due giganti maschili di Coppa Europa, in origine previsti in Slovenia, a Maribor. Nella gara odierna nona posizione per Simon Talacci. Il livignasco ha saputo risalire di una posizione nella...

Mowinckel saluta l’agonismo al termine della stagione

Sono le ultime gare della carriera per Ragnhild Mowinckel, che questa mattina ha annunciato l'ormai prossimo ritiro. Finirà la stagione, poi la trentunenne norvegese saluterà il mondo delle gare. Ha trascorso 14 anni nella squadra norvegese, 12 nel circuito...