Daniel Yule ©Agence Zoom

Dopo la prima manche dello slalom di Chamonix, davanti ci sono sempre loro. Daniel Yule e Clement Noel, ma non c’è invece Henrik Kristoffersen, il leader della Coppa del Mondo che ha inforcato l’ultima doppia ed è uscito di scena. Un po’ a sorpresa. Comanda l’elvetico, grande protagonista quest’anno, con 24/100 sul transalpino partito per primo. La classifica sembrava poi essersi consolidata, fino alla discesa dell’azzurro Stefano Gross, a proprio agio nello stretto tracciato e terzo. Sabo dunque è in piena lotta per un posto sul podio, è staccato di 47/100 e ne ha solo uno di vantaggio nei confronti di Alexis Pinturault che lo segue al quarto posto.

Stefano Gross ©Agence Zoom

Diciottesimo Riccardo Tonetti con pettorale 55, 23° Tommaso Sala e 30° Federico Liberatore, tutti e tre molto bravi a lottare su una pista che è stata barrata, ma che ha comunque spaccato in qualche punto. Hanno inforcato Alex Vinatzer, Simon Maurberger, mentre Giuliano Razzoli è finito lungo per poi uscire di scena. Seconda manche alle 13, con Stefano Gross che va a caccia del secondo podio stagionale. Hans Vaccari ha chiuso a 4″60 dalla vetta, 48°.