Atleti in ricognizione durante la prima edizione dello Speed Camp di Bruno Seletto

Dai due periodi dello scorso anno si è passati ai tre di quest’anno, segno che l’iniziativa è subito piaciuta. Gli Azzurri del Cervino ricordano Bruno Seletto e tra poche settimane riproporranno lo Speed Camp riservato alle categorie Children. Si parlerà di velocità e di avviamento a questa disciplina che richiede tanto allenamento. Lo scorso anno i club erano rimasti entusiasti proprio per la quantità di giri che gli atleti riuscivano a mettere nelle gambe in così poco tempo. Si può dire che in quattro giorni abbiano preparato una stagione. Nessuna gara all’orizzonte, solo allenamenti e consigli utili per affrontare prima il superG, e poi, tra qualche anno, anche la discesa. Bruno ha sempre avuto a cuore questo settore e ora a portare avanti la sua passione sono i figli Alain (presidente dello sci club) ed Erik che allena la nazionale francese di Coppa del Mondo. 

Si diceva, niente gare, ma comunque in palio verranno messi alcuni riconoscimenti per gli atleti che dimostreranno una bella evoluzione. Un solo giorno saranno organizzate due prove cronometrate all’interno di un tracciato da superG, poi tante altre discese per assimilare il gesto tecnico. La seconda edizione dello Speed Camp di Bruno Seletto si svolgerà a Breuil-Cervinia; il primo periodo è in programma dal 16 al 19 novembre, poi dal 23 al 26 novembre e infine dal 30 novembre al 3 dicembre. «I primi due periodi sono completi – spiega Erik Seletto -. C’è ancora qualche posto per l’ultimo. Avremo parecchi atleti francesi, ma anche un gruppetto di atleti inglesi, poi diversi sci club italiani». A ogni stage ci saranno circa 100 atleti.