Pietro Franceschetti

Non molla, anzi rilancia Pietro Franceschetti. Il trentino che difende i colori del Val Palot (Alpi Centrali), è uno dei rappresentanti più autorevoli di quello sparuto ma indomabile gruppo degli #InossidabiliSenior. Esempio per determinazione, entusiasmo, voglia di combattere in uno sport dove l’abbandono precoce rimane un tema all’ordine del giorno, Franceschetti ha deciso di continuare l’attività agonistica. E lo fa per il secondo anno consecutivo alla corte di Silvano Sorio.

PRIMO ATTO A HINTERTUX – Primo raduno dal ghiacciaio di Hintertux per l’ex azzurro classe ’93: inizierà insomma un’altra avventura per il due volte vincitore del Gran Premio Italia Senior, la prima con Stefano Baruffaldi e quindi lo scorso inverno un altro successo GPI. «La voglia di mettermi in mostra è ancora tanta, come anche quella di fare la vita da atleta e di allenarmi», fa sapere Pietro dall’Austria. Con Franceschetti altri due nomi di spicco in allenamento sul ghiacciaio tirolese, ossia Daniele Sorio e Roberta Midali.

Pietro nono lo scorso anno in Coppa Europa nel parallelo di San Vigilio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.