Vonn, e' il giorno del ritorno in pista a Lake Louise

3

Alle 21.30 prima prova cronometrata, posticipata per ritardo del materiale

Non gareggia dal 21 dicembre scorso, quando uscì durante la discesa in Val d’Isere e capì che il suo ginocchio desto non era per niente a posto. Da allora, nessuna gara in Coppa del Mondo, né tantomeno ai Giochi Olimpici. Oggi, alle ore 20 italiane, a Lake Louise scatterà la prima delle tre prove cronometrate previste, in vista della discesa di venerdì 5 dicembre, che aprirà di fatto la stagione della velocità nel Circo Bianco. E ci sarà anche lei, Lindsey Vonn, classe 1984, 4 coppe generali, 59 vittorie di tappa, l’ultima a Maribor, in gigante, nel 2013. Sulla pista canadese, la fuoriclasse del Minnesota ha saputo trionfare ben 13 volte. E’ attesissima, da tutti, ha assicurato di essere in forma, ma sulle sue condizioni ci sono pareri contrastanti. Ne capiremo un po’ di più questa sera. 

ITALIA – Sono otto le azzurre al via su un tracciato che solo qualche giorno fa è stato teatro delle ottime prestazioni di Dominik Paris: con un quarto posto in discesa e un terzo in superG ha lasciato una… scia tricolore sulla neve canadese. La prima, in assoluto, sarà Laurenne Ross. Azzurre: Daniela Merighetti con il numero 3, seguita a ruota da Verena Stuffer, con il 4. Quindi Elena Fanchini, lo scorso anno brillante in Canada con un podio che seguiva di una settimana il suo ritorno tra le prime tre a Beaver Creek dopo otto anni di digiuno; partirà con il 13. Con il 31 Sofia Goggia, al rientro proprio sulla pista dove si fece male nel 2013, con il 40 Johanna Schnarf, con il 45 Nadia Fanchini, con il 52 Francesca Marsaglia e con il 60 Elena Curtoni.

CONTINGENTE
– Sette posti a disposizione per l’Italia nelle due discese previste, motivo per cui le prove fungeranno un po’ da selezione, anche se poi la decisione verrà presa dal direttore sportivo, Massimo Rinaldi, d’accordo con il responsabile del team, Alberto Ghezzem anche sulla base di altre valutazioni. Non è da escludere che un’atleta possa gareggiare, per esempio, venerdì 5 dicembre, per poi lasciare il posto alla compagna esclusa, il giorno dopo, 6 dicembre, quando è prevista un’altra discesa. Per domenica, nel superG, otto sono i posti a disposizione della squadra azzurra e otto le atlete che gareggeranno.   

 

Articolo precedenteKaroline Pichler: 'Tutto incredibile'
Articolo successivoSejersted la piu' veloce in prova a Lake Louise
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

3 COMMENTI

  1. Figurati Gianmario!!! Ci mancherebbe! Grazie mille. Spero rientri presto. Forse, tra le americane della velocità (Vonn e Mancuso a parte), è quella col talento maggiore…spesso inespresso….
    Comunque, di Aare, ne avevate già parlato con Claudia in telecronaca nel week-end Nord-americano 😉 Speriamo arrivi la neve anche sulle Alpi!!!!!!!!!
    Buon lavoro e grazie ancora! Appuntamento nel week-end per il commento delle prime gare veloci!!!!

  2. Perdonami, leo85al, vedo solo adesso. Allora: Leanne Smith si è 'stirata' il quadricipite due settimane fa, in allenamento. Ora si trova a Park City, per recuperare con terapie ecc ecc, da sola. Salta Lake Louise, ma dal 9 dicembre dovrebbe ri-aggregarsi alla squadra nel training-camp di Beaver Creek, in vista delle gare veloci di Val d'Isere (sempre che si facciano). Già che ci sono: Courchevel è a forte rischio, si parla di Aare. Ma attendiamo notizie ufficiali dalla FIS. Ciao!