Valle d'Aosta orientata su Roda

30
1424

Bocche cucite al momento in Asiva, ma trapela l'indicazione per l'emiliano

Ieri sera è stato il turno di Flavio Roda e Carmelo Ghilardi, che hanno incontrato le società valdostane. Ecco il presidente del Comitato regionale Valle d’Aosta Riccardo Borbey: «E’ stato un incontro molto costruttivo, sereno, di scambio di idee sul futuro e sulle sfide che la nostra federazione dovrà affrontare. Ufficialmente è Dante Berthod il candidato che appoggia il Comitato Asiva per il ruolo di consigliere federale. Sul presidente dobbiamo fare alcune verifiche ma un primo orientamente palesato a livello generale sarebbe per Flavio Roda».

30 COMMENTI

  1. @ only_ski. Ognuno è liberissimo di schierarsi con chi vuole, per amicizia o per altro. Il semplice fatto di conoscere Tomba non significa nulla. Quello che conta sono i fatti. Se poi alludi che per Roda conoscere Tomba sia di buon auspicio e fa ben pensare… come scrivi sotto, non riesco a seguirti. Anzi.

  2. TOMBA si è giustamente schierato con RODA solo perchè è un suo caro AMICO. La fortuna di Roda è stata quella di conoscere Tomba da quando era bambino … sulle sue capacità manageriali di certo io e moltissimi di noi non possiamo dire nulla.

  3. scusate, ma qualcuno di voi ha mai assistito ad una presentazione del programma fatta da Roda?! che io sappia non ha mai parlato ne di Fila ne di Fiat ha sempre solo parlato di uno sponsor dedicato al settore giovanile, sulla falsa riga del progetto pianeta giovani di qualche anno fa da cui sono nati i vari Casse, Borsotti, Dealiprandini, ecc…in piu' non credo proprio che Tomba abbia bisogno della Fila per campare, ma certo che se un campione rappresentativo come Alberto si sia schierato a favore di Roda fa ben pensare..

  4. infatti da l'idea del top manager agendo così, a questo punto mi chiedo se Tomba non fosse stato un campione forse anche Roda non sarebbe salito alla ribalta…ma amesso e non concesso che questi sponsor esistano come mai si è candidato all'ultimo minuto!!!………..e a chi denigra le capacità di Conci si vada a vedere come ha risollevato lo sci alpinistico sia sotto il profilo di immagine ma soprattutto di sponsor e cassa.

  5. Mente talmente aperta dal punto di vista manageriale che tira in ballo possibili sponsor quando esistono contratti in essere (Kappa) o da rinnovare (Audi), quando si sa che così dicendo le aziende caso mai si allontanano (è l'ABC del marketing). Comunque se dovesse diventare Presidente e riuscisse a portare più soldi con FIla (siamo certi esista ancora?) e con Fiat (mah…) , da sciatore appassionato, non potrò che esserne felice. Nel frattempo i miei personalissimi dubbi aumentano anziché dissiparsi.

  6. Ma Urs Lehmann e Ken Read dopo essere stati atleti (e non allenatori) hanno fatto esperienze in campo manageriale, hanno imparato le lingue, aprendo la mente e facendo esperienze anche in altri ambiti, a parer mio caratteristica importante per saper gestire un comparto così ampio come una Federazione

  7. ci si dimentica troppo spesso che la fisi esiste per far si che atleti e allenatori facciano il loro lavoro..il "comparto neve" esiste se esistono le gare, i tecnici e gli atleti dalla coppa del mondo al club categoria baby sprint…sono loro io vero patrimonio della fisi..troope volte abbiamo avuto presidenti che si "pensavano manager" e che avrebbero risolto i problemi e invece…ricordo che le federazioni che hanno fatto il grande salto di qualità sono state il canada che ha messo a presidente un Tecnico come Ken Read e la svizzera che ha come presidente Urs Lehmann ex atleta e tecnico. abbiamo l'occasione di scegliere tra la politica dello sport e lo sport vero con Roda.

  8. Sono tante le persone che da molti anni lavorano in Fisi, ma credo che questo non abbia un valore assoluto. Roda è un bravo tecnico e quello sa fare. Sedersi sulla poltrona presidenziale presuppone altre conoscenze, responsabilità e una visione ampia e internazionale del comparto neve e non solo pali, tecnica e allenatori. Che continui a fare quello che sa fare e il suo contributo alla Fisi potrà ancora avere un valore.

  9. Finalmente con Roda abbiamo l'occasione di metter alla presidenza della fisi una persona che conosce veramente la fisi, avendoci lavorato negli ultimi 20 anni come tecnico, DT, ecc…una persona che indipendentemente dal ruolo ricoperto ha sempre lavorato x questa federazione con dedizione e professionalità…mi sembra che gli altri candidati conoscano meglio altre realtà che non la nostra federazione, facendo di lavoro chi l'imprenditore, chi il sindaco, chi altre cose….secondo me bisogna dare fiducia a chi nella fisi ci ha sempre creduto lavorandoci indipendentemente dai momenti facili o difficili dei tempi passati..

  10. Io non conosco a fondo le persone che si propongono, ma certamente Conci ha un back ground di tutto rispetto: Ingegnere, Imprenditore, Conosce diverse lingue, Figlio dell'ex presidente della FISI ( non è nepotismo ma conosce l'ambiente da sempre), Responsabile organizzatore di grandi eventi sportivi, Marito di ex Atleta primo gruppo di Coppa del Mondo, Padre di giovani atleti ex comitato … insomma direi che ha un curriculum invidiabile. Poi finiamola con la lo slogan delle "palle" … il tempo dei Capi con le Palle è finito da molto e hanno fatto solo danni. Alcuni must per essere un leader vincente sono lo spirito di collaborazione, l'onestà intellettuale, l'apertura mentale, la capacità di scoltare e la disponibilità verso chiunque possa dare una mano.
    Conosco invece personalmente A.Noris … non so che presidente possa essere, ma sicuramente è una bravissima e gentilissima persona.

  11. No Coppi, se ha detto cosi allora è come ascoltare Morzenti che si vantava fin dalla prima campagna elettorale, di essere grande amico di Montezemolo quindi sponsor garantito come tutti gli altri, ma poi la storia la conosciamo tutti,….per quanto riguarda le "palle" di Conci mi risulta che sia un affermato imprenditore "di roba sua" per di piu e no amministratore di cose altrui… ma forse intendevi che non sbraita o non ha processi in corso come Morzenti!!!

  12. Ho sentito che ieri sera Roda si é esposto dicendo di portare in fisi i soldi di san paolo imi, della Fiat e Alfa Romeo che evidentemente saprebbero dare piú di 1 milione e mezzo di euro tra auto e soldi, ammontare che oggi dà audi, e soprattutto romperebbe con kappa per riprendere Fila cosí Tomba ne sarebbe l'uomo di mmagine Fisi. Ma la Fila esiste ancora? Che senso avrebbe se si é riritrata lei stessa. Poi, io non lo so, ma mi lasica perplesso abbaondonate un marchio come AUDI. slla banca, mah, il san paolo mi sembrava un po n crisi, ma ben venga. A Meno che sia una tattica per far brillare gli occchi a chi ci casca. iciamo come faceba Coppi con le sue ampagne elettorali stracolme di promesse

  13. Gent.mo Sig. Bega, secondo me Lei non sa neanche di cosa sta parlando. Pensare che Conci voglia togliere il superg alla Val Gardena è follia pura..e Conci non è un folle. Sa benissimo come funziona la FIS e secondo me non gli è mai passato neanche per un secondo per la testa. Quanto allo slalom della Val Badia i primi a sapere che è indifendibile sono gli stessi Badioti. E' uno slalom che non esprime alcun contenuto tecnico, tanto è vero che non è in calendario stabilmente e gli organizzatori, intelligentemente, si sono messi a disposizione per recuperi (come è successo quest'anno). E comunque da questo a dire che lo slalom passerà a Campiglio è tutta da verificare perchè comunque chi dedice alla fine è sempre la FIS. Per quanto riguarda le spinte agli atleti trentini lasciamo stare…non merita commento. L'unica spinta che ha dato Conci è quella per una FISI con dei valori più etici…

  14. @Cattarino Ho avuto da farne di persona quando era consigliere FISI per un informazione che riguardava la sua posizione e non sapeva neanche di cosa stavamo parlando perché non era informato dei fatti di sua competenza.

  15. @Bega: tu hai scritto: —, farà di tutto per togliere il Super G alla Val GaRdena. — Demetz è l'organizzatore della Coppa del Mondo della Val Gardena, da più di 40 anni.
    tu hai scritto: —- Per non parlare dei suoi interventi per atleti Trentini da inserire in squadra nazionale…..—- e adesso dici —- "negli ultimi due anni". Bega, se io non so leggere, qualcuno deve imparare a scrivere. Sono allibito di come si possa parlare male di una persone che non si conosce.

  16. @cattarino. Allora confermalo per iscritto se pensi di sapere tutto. E poi ho detto che Erich Demetz ha paura che gliela porti via? Impara a LEGGERE attentamente, pensa, informati, ascolta fondi di varie parti e partiti e poi magari risponderai in un altro modo. Cercate di capire che gioco ha in mente il vostro caro amico! Ai posteri l'ardua sentenza! E stavo parlando di atleti da inserire nelle squadre nazionali negli ultimi 2 anni e penso che un certo Deville sia nel giro da un bel pò!!! LEGGERE!!!

  17. @Bega. Scusami, ma stai sparando delle gran c……. Conci è stimatissimo in FIS. Questo te lo do per iscritto. Per quanto riguarda i tuoi "amici straneri", puoi tranqulizzarli, Conci ha le cosidette "palle", questo te lo dice uno che lo conosce di persona e che non ha bisogno di chiedere a dei fantomatici "amici stranieri". Fin quando ha lavorato soltanto per il Trentino, Campiglio ha portato a casa un mondiale di snowboard 2001 ed uno di freestyle 2007 ed ha riportato la gara di Coppa del Mondo di sci alpino slalom maschile nel dicembre 2012, dopo una lunga assenza. Se questo ti sembra poco? Poi. Se Erich Demetz avesse paura che Conci gli voglia portare via la gara di Coppa del Mondo, di certo non lo sosterebbe a spada tratta. Conci gode della fiducia di gente che di sci ne sa qualcosa. Questo soltanto per dire la verità. Per quanto riguarda gli atleti trentini, scusa, ma mi fai veramente ridere. Deville Cristian, trentino, e Gross Cristian, trentino anche lui sono i primi atleti italiani nella classifica generale di coppa del mondo maschile, dopo Innerhofer e al quarto e quinto posto nella classifica di specialità. Se sono stati spinti da Conci, gli voglio anche ringraziare! Ciao !

  18. Qualcuno commentando qualche altro articolo ha detto che Roda non conosce la FIS. A parte il fatto che dopo tutti questi anni passati nell'ambiente, penso proprio che conosca le persone giuste, magari non conoscerà le porte a cui bussare, come ha detto qualcuno ma sicuramente conosce parecchi numeri di telefono. E poi, persone che lo conoscono di persona non escludono che possa incaricare proprio un esterno che conosce bene la FIS per mantenere i rapporti con quest'ultima. Chissà forse sarà la volta buona che avremo un Presidente con gli attributi che non metterà da parte chi ha fatto bene solo perchè ha osato mettersi contro di lui.

  19. @maxcsc come puoi dire che Conci é appoggiato in Fis? E' un delegato tecnico e quanto mi raccontano i miei amici stranieri non ha le cosidette "palle", che servono per essere in una posizione di vertice. In Fis é consigliere in una commissione di poco valore (Advertising matters) e gira solo per gli interessi di Campiglio. E' ovvio che l'Alto Adige non lo puo' appoggiare perché cercherà di portare definitivamente la gara di WC Sl a Campiglio, togliendola all'Alta Badia. Se questo non é interesse personale! E poi…. dato che hanno voluto organizzare prove veloci di Coppa Europa sempre a Madonna di Campiglio, farà di tutto per togliere il Super G alla Val GaRdena. Per non parlare dei suoi interventi per atleti Trentini da inserire in squadra nazionale…… Se volete un Presidente falso e di parte…. votate CONCI!

  20. sciatore, come puoi pensare che uno possa organizzare la sua campagna elettorale in cosi poco tempo, quindi si usano i mezzi già pronti vedi programmi, vedi mail list……..comunque noto che non cè un CR unito per Roda e anche il il comitato presieduto dal Bortoluzzi perde i pezzi e che pezzi neanche BL gli è più amico per non parlare delle provincie dove club vogliono incontrare Conci…..

  21. Mi mi chiedo? Come mai Roda può usare la mail list della STF per mandare il suo programma a tutti gli allenatori? Non dovrebbe essere una mail list usata solo per fare delle comunicazioni della STF e non per fare propaganda ellettorale? BO……….

  22. Roda , sicuramente un gran tecnico, ma non così rappresentativo nella veste di Presidente. Inoltre fattore da non sottovalutare, che Conci ad esempio è molto appoggiato dalla FIS,gode di ottima stima e in questo momento come Federazione Italiana ne abbiamo bisogno, per ri acquistare quella credibilià persa in questi ultimi anni.