Sulla Engiadina è un dominio svizzero. Ma è stata una prova-test

ST. MORITZ LIVE - Pista dei maschi anche per le ragazze; nel tratto finale il tracciato è stato cambiato rispetto al solito, con una S in più e una compressione. Corinne Suter prima davanti a Gut e Fabienne Suter. Italiane indietro, ma tante atlete hanno saltato una o più porte

0
Huetter nella parte alta della Engiadina @Zoom Agence

Una giornata di quelle in cui bisognerebbe solo… sciare, e basta! Atlete entusiaste delle condizioni trovate oggi a St. Moritz (sole e cielo terso, caldo), per la prima prova cronometrata della discesa femminile, l’ultima della stagione, prevista mercoledì, purtroppo l’unico giorno della settimana in cui le previsioni danno neve e vento….

TRAINING – Il tracciato è in condizioni perfette ed è di fatto la pista di velocità maschile eccezion fatta per la partenza: quella femmhttp://data.fis-ski.com/dynamic/results.html?sector=AL&raceid=82757inile è leggermente più in basso e spostata sulla sinistra. Rispetto alla tradizione discesa donne a St. Moritz, tra l’altro, quest’anno e in vista dei Mondiali è stata approntata una modifica alla tracciatura, giusto in fondo, nella sezione più ripida, che gira un po’ di più, è leggermente mossa e non porta più le atlete dirette al traguardo. Per il resto, tutto facile; neve bella, non primaverile, ma ancora ‘fredda’. Moltissime atlete oggi hanno preso confidenza con la nuova parte, in basso, e in tante hanno saltato una o anche due porte: Stuhec, Elena Fanchini, Puchner, Siebenhofer, Kirchgasser, Miklos, Huetter, Marsaglia, Gut, Elena Curtoni tra le altre.

RISULTATO – In ogni caso, è stato un trionfo svizzero nella classifica finale. Corinne Suter la più veloce in 1’41”20, un solo centesimo meglio di Lara Gut, seconda. Fabienne Suter è terza staccata di 83 centesimi, Tina Weirather quarta, Viktoria Rebensburg quinta. Seguono Stuhec, Cook, Ross, Huetter, Puchner e la prima azzurra, Elena Curtoni, undicesima a 1”79 con una buona parte finale, ma una porta saltata.

ITALIA – Nessuna azzurra nelle dieci, ma c’è tempo per sistemare le linee, domani. Certo, a parte il tratto finale, si annuncia una discesa piuttosto semplice su neve facile. Ma si può e si deve far bene comunque. Dodicesima Schnarf, 14esima Stuffer, 17esima Marsaglia, 20esima Elena Fanchini, 21esima Nadia Fanchini, 22esima Brignone che deciderà dopo il secondo training se gareggiare o meno mercoledì, 23esima Merighetti. Fuori Yurkiw.

La Coppa di specialità è già stata vinta da Lindsey Vonn, ovviamente assente a St. Moritz per infortunio.