Slalom, Kathrin Zettel donna da battere ad Aspen?

0

Pronostico aperto. Sei azzurre in gara, i pettorali. Zuzulova ko

Dopo il piacevolissimo spettacolo offerto dal gigante di ieri, sabato 29 novembre, è la volta del secondo slalom stagionale, quarta gara assoluta, per la Coppa del Mondo femminile 2014-2015, sempre sulle nevi di Aspen, in Colorado, Stati Uniti. La pista è stata preparata molto bene per la prova tra le porte larghe, sarà così anche oggi, sicuramente. Meteo buono, sole velato da qualche nuvola, con temperatura che si è alzata rispetto alle nevicate dei giorni scorsi. Neve tipica della zona, ‘gessosa’, ‘aggressiva’ come si dice in gergo, non facile da interpretare perché si attacca alle solette degli sci facilmente. Attenzione ancora alla visibilità nella seconda manche, con la pista che sarà nuovamente tutta in ombra.

GARA – Due anni fa, l’ultima volta che si è gareggiato in slalom da queste parti, vinse Kathrin Zettel, l’austriaca oggi in testa alla classifica generale di Coppa del Mondo, quarta a Soelden, terza a Levi e seconda ieri in gigante. Potrebbe essere lei la principale favorita. Ma in Finlandia si è imposta Tina Maze, che in Colorado è già salita sul podio tra i rapid gates. Pronostico aperto, dunque, con Shiffrin in ottima mostra nella seconda manche tra le porte larghe, e Hansdotter e Pietilae sempre papabili per podio e vittoria, la seconda si impose ad Aspen nel 2010. Possibili sorprese? Zahrobska, che le uniche gare vinte le ha conquistate proprio qui, in slalom, nel 2008 e nel 2009. E Michelle Gisin, svizzera, sorellina minore di Dominique, la giovane più interessante nella disciplina. 


ZUZULOVA OUT –  Slovacca, appena rientrata a Levi, sfortunatissima. Dopo aver saltato tutta la scorsa stagione per la rottura del crociato anteriore del ginocchio sinistro, Veronika Zuzulova si è lesionato il menisco dello stesso ginocchio in allenamento ad Aspen e sarà operata martedì a Bratislava. Stop previsto di un mese, possibile rientro a Semmering, il 29 dicembre. In bocca al lupo! 

AZZURRE – Sono sei, con Chiara Costazza che rientra nel primo gruppo di merito (ma è sfortunata, ha pescato il… 15) in virtù proprio dell’assenza di Zuzulova. Pettorale 29 per Irene Curtoni, 38 per Sarah Pardeller, 45 per Federica Brignone, 51 per Nicole Agnelli, 53 per una Manuela Moelgg in gran forma. Ci fosse stato un posto in più, sarebbe stata ‘lanciata’ in slalom Marta Bassino, che pare abbia fatto grandi progressi nella disciplina, nella quale sembrava invece essere molto indietro. In assoluto, la start-list ci dice che la canadese Gagnon partirà con il n.1. Shiffrin ha pescato il 2, Zettel il 4, Maze il 5. Attenzione anche a Nicole Hosp, che rientra nel primo mini-sottogruppo e qui ha saputo vincere, in slalom, nel 2007. Rientrano in gara Noens e Worley, per la Francia, tra i ‘rapid gates’.

PISTA – La ‘Lower Ruthie’s Run’ è splendida anche in slalom. Praticamente tutta sul ripido: partenza sul cambio di pendenza di metà tracciato, in gigante, dove ieri ha sbagliato pesantemente Anna Fenninger, nella seconda manche, per intenderci. E poi praticamente non c’è respiro fino al traguardo, anche se il ripido va man mano diminuendo come percentuale. 

ORARI E TV – Prima manche ore 18, seconda ore 21, per gli orari italiani. Diretta su RaiSport1 ed Eurosport1, con studio in un caso e collegamento anticipato a un quarto d’ora prima, nell’altro, per entrambe le manche.   

 

Articolo precedenteLake Louise, e' il giorno del superG; 9 azzurri in gara
Articolo successivoBenzoni, podio nella FIS di Geilo
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine