Sai Roma: "Coni intervenga sul tema della falsa delega"

2
289

Ercolani: "Un organismo che non risolve i problemi di giustizia perisce"

Mercoledì 10 novembre sarà convocata per la seconda volta, la prima era stata annullata all’ultimo momento, la Commissione Gistizia e Disciplina II grado della Fisi. All’ordine del giorno l’esposto del Sai Roma, che dopo essersi appellato alla Commisiione Atti Amministrativi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, vuole verificare la validità dell’elezione dello scorso 24 aprile del presidente Giovanni Morzenti e ricontare le schede. In un primo momento erano infatti stati assegnati a Morzenti i voti dello sci club Frosinone, peccato che quella delega doveva essere invece in quota al Sai Roma e girata su Carmelo Ghirardi, altro contendente alla presidenza Fisi. Successivamente queste preferenze sono tornate in forza al Sai Roma, che però ha voluto approfondire la questione in linea generale, anche perché lo stesso Morzenti era diventato poi presidente per un esiguo numero di voti. Intanto il Sai Roma denuncia il fatto che la Fisi si è opposta in un primo momento ad accettare l’esposto per un’eventuale verifica, e quindi ha chiesto l’intervento diretto anche del Coni. Si legge in un comunicato stampa firmato Sai Roma: “Il comportamento della Fisi per non far venire allo scoperto i gravi fatti avvenuti in occasione dell’Assemblea elettiva e i tentativi di procastinare la verifica delle deleghe e delle schede di voto, hanno reso inevitabile ricorrere al Coni ed ai suoi organismi di garanzia quali il Garante del Codice di Compartamento sportivo e la Commisione di Garanzia degli organi di Giustizia controllo e Tutela dell’Etica Sportiva, per l’avvio delle procedure di commissariamento della Fedarazione. Il mancato riconoscimento da parte della Fisi del diritto di verificare le deleghe e le schede di voto sono atteggiamenti ingiustificabili”. Inoltre la presidente del Sai Roma Maria Rosa Ercolani ha affermato: “Un’istituzione sportiva che rinuncia ad affrontare e risolvere i problemi interni di giustizia, è come un organismo senza anticorpi destinato a perire se non interviene con cure urgenti e radicali”.

Articolo precedenteCoppa Europa, annullata Reiteralm
Articolo successivoI gigantisti oggi a Bormio
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...