Profeta in patria

1
511

Tina Maze vince sulle nevi slovene di Maribor. Sesta Irene Curtoni

Il proverbio ‘nemo propheta in patria’ non vale certo per Tina Maze. La slovena riscatta la seconda piazza di ieri in gigante dietro alla statunitense Lindsey Vonn.

GRANDE VITTORIA ‘IN CASA’ – In slalom infatti domina fra le ‘porte strette’ sulle nevi slovene di Maribor davanti ad una folla di sostenitori in estasi. La Maze distanzia di 86 centesimi la svedese Frida Hansdotter. Sul gradino più basso del podio ecco l’austriaca Kathrin Zettel a 1.13. Perde il podio per l’inezia di un centesimo la slovacca Veronika Velez – Zuzulova, mentre quinta ecco l’austriaca Michaela Kirchgasser.

BENE CURTONI E AZZOLA – Sesta la ‘nostra’ Irene Curtoni, protagonista di una gara davvero buona in vista di Schladming 2013. Poi l’austriaca Nicole Hosp e la statunitense Mikaela Shiffrin. Diciottesima Chiara Costazza e diciannovesima Michela Azzola: un’altra ottima prova della bergamasca che conferma la piazza di Semmering. Manuela Moelgg era uscita nella prima manche e invece non si erano qualificate per il secondo round Elena Curtoni e Sarah Pardeller.

Articolo precedenteGross e Razzoli: la prima manche e' da favola
Articolo successivoLa nostra capitana
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

1 COMMENTO