Pinocchio: Sola, Savorgnani, Saracco e Bendotti brindano all’Abetone e comandano l’Energiapura Children Series

Oggi l'ultima giornata delle Finali Nazionali, poi il via alla fase internazionale. E intanto prende forma la classifica Energiapura Children Series, aggiornata con gli ultimi risultati

1
Il podio Ragazzi maschile

Le Finali Nazionali del Pinocchio sugli Sci sono entrate nel vivo con il gigante Allievi e Ragazzi valido per la qualificazione alla fase internazionale. All’Abetone nelle Ragazze si è imposta Beatrice Sola dell’Agonistica Trentina, a precedere Caterina Sinigoi dello SK Devin e Ginevra Trevisan del Golden Team Ceccarelli. La gara maschile è invece stata vinta ancora una volta da Edoardo Saracco dell’Equipe Limone, davanti a Stefano Pizzato del Drusciè e il compagno di squadra Luigi Graziano.

7GIGANTE ALLIEVI – Nelle Allieve si è imposta Valentina Savorgnani dello Ski College Veneto, su Nina Bachmann del Trainingzentrum e Carole Agnelli del Club de Ski Valtournenche. Ancora un successo per Matteo Bendotti (Radici Group) che all’Abetone ha prevalso su Alberto Battisti del Catinaccio e Matteo Noris dell’UBI Banca Goggi.

9ENERGIAPURA CHILDREN SERIES – Aggiornate anche le classifiche dell’Energiapura Children Series che saranno completate con i Campionati Italiani di Pila. Nelle Ragazze comanda sempre Beatrice Sola, davanti a Giulia Scarabosio e a Ginevra Trevisan, mentre in campo maschile Edoardo Saracco precede Stefano Pizzato e Alberto Cellie. Nelle Allieve in testa c’è Valentina Savorgnani, davanti a Carole Agnelli e Benedetta Giordani. Matteo Bendotti fa il vuoto tra i maschi e precede Davide Damanti e Matteo Noris.

1 COMMENTO

  1. Ieri ho presenziato di persona a questo importantissimo evento ed il plauso va come sempre, ma stavolta ancora di più, agli organizzatori dell’Abetone che sono riusciti a compiere il MIRACOLO allestendo gare regolari ed in condizioni di sicurezza eccellenti pur in una condizione di innevamento decisamente difficile…a proposito di sicurezza…non ho potuto non notare che più della metà dei concorrenti ha gareggiaco con casco omologato con la “vecchia” normativa ISO anzichè la “nuova” normativa RH2013…immagino che il regolamento ancora permetta questa sistuazione “in between” perchè nessuno ha affettuato alcun controllo altrimenti non oso immaginare cosa sarebbe potuto accadere in caso di incidente….mi riferisco alle questioni di rivalsa e scarico delle responsabilità