Piccola grande Marta, trionfo al Colle

10

La Bassino vince il gigante CE al Sestriere. Ottava Azzola

Secondo anno Aspiranti e subito sul gradino più alto del podio. Tanta roba. Stiamo parlando di Marta Bassino, cuneese di Borgo San Dalmazzo, cresciuta nello sci club Val Vermenagna e da quest’anno con l’Esercito, che ha trionfato in Coppa Europa nel gigante di Sestriere. In testa dopo la prima manche, la giovane piemontese ha resistito in testa alla classifica e ha vinto staccando di 12 centesimi la francese Marion Bertand (dodici anni in più di lei!) e l’austriaca Carmen Thalmann di 14. Una prova di forza davvero, ma anche di carattere per aver gestito la pressione dopo aver chiuso in testa il round inaugurale. Quarta la svizzera Michelle Gisin, poi le austriache Stephanie Brunner e Nina Ortlieb e settima la francese Romane  Miradoli.

LE ALTRE AZZURRE – Ottima gara anche della slalomista Michela Azzola: la bergamasca di Albino è ottava a 83 centesimi, davanti alla camuna Sabrina Fanchini nona a 93. Dodicesima Denise Karbon, fresca di convocazione per Sochi, a 1.25 e a 2.50 al ventiquattresimo posto Lisa Agerer. Trentaduesima la poliziotta Anna Hofer, trentottesima la trentina dello Sporting Campiglio Anna Angriman che è davanti a Ida Giardini, quarantaduesima Jole Galli del Livigno-AC, quarantaquattresima Nicole Delago e a seguire Camilla Borsotti. Ancora più attardate la finanziere Valentina Cillara Rossi, la poliziotta Lisa Pfeifer e Verena Gasslitter. Maria Nairz non qualificata per la seconda manche, out nella prima Karoline Pichler e Nicole Agnelli, mentre escono nella seconda Roberta Melesi e Roberta Midali Radici-AC.

10 COMMENTI

  1. Io voglio solo dire che stamattina son salito a Sestriere a fare un po' di foto per il Comitato AOC perché il mio sesto senso mi diceva che era la giornata buona per Marta, su una pista che conosce benissimo, per averci gareggiato tante volte da Children e da Aspirante nelle FIS-NJR e per averci vinto il Gigante FIS Police Ski l'anno scorso. Non sono un tecnico, ma vederla sciare in entrambe le manche mi ha emozionato. Chi ne capisce immensamente più di me dice che una mente così rilassata, ma anche delle gambe e dei piedi così buoni sono merce assai rara. Grande Marta! In bocca al lupo per il tuo esordio in Coppa del Mondo!

  2. Lascerei perdere il discorso dello staff, Marta è una ragazza semplice che scia in modo semplice e fortunatamente non si fa condizionare troppo dallo staff, ha nella calma la sua prima qualità e poi mette giù le punte in modo deciso e basta. Complimenti e speriamo continui così.