Niente invito per Ravetto 'lo scomodo'

8
650

Il dt di Garmisch: "Questi dirigenti Fisi vogliono cancellare la memoria"

Nella festa di Roma dove si sono celebrate le medaglie vinte ai Mondiali di Garmisch, non c’è stato spazio per Claudio Ravetto, il dt della ‘spedizione bavarese’, uno degli artefici dei successi iridati. Ravetto non ci gira intorno e afferma: “Non mi hanno invitato, ma immaginavo che andava a finire così. Questi dirigenti Fisi vogliono cancellare anche la memoria, quello che è stato. Prendo atto”. Ravetto intanto ieri ha consegnato Audi e cellullare d’ordinanza, ora la sua avventura con la Fisi è finita. Almeno per il momento.
 

8 COMMENTI

  1. questo invece è più autobiografico e inquadra più 360 gradi il personaggio.
    http://archiviostorico.corriere.it/1999/novembre/01/Tutto_chiesa_montagna_soci_banca_ce_0_991101755.shtml ;

    le cronache giudiziarie iniziano ad occuparsi di lui dal 2003:
    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/02/02/scalata-bnl-indagati-caputi-leoni-nattino.html ;

    A quanto oggi è dato sapere le indagini sono ancora in corso anche se non si è arrivati ancora a nessuna richiesta di rinvio a giudizio.

  2. Caro Salvatore… hai ragione nel fare riferimento a tutti coloro che stanno dietro le quinte… ma è evidente la mancanza di riconoscenza verso colui il quale comunque tutto stava li… e che probabilmente avrebbe di sicuro declinato l'invito.
    Ma tra l'altro… qualcuno mi riesce a spiegare cosa sono sta banca e sto Nattino ai quali si fa questa potente "marchetta" nell'articolo ( del cardinale non chiedo di chi sia il padrino poichè è evidente….)??
    Mi credevo che la festa fosse una cosa un po' più istituzionale e non una roba tra oratori e intrallazzatori… tipo Coni e ministeri vari… se qualcuno ha notizie in più grazie !!!

  3. Scusa Salvatore, premesso che il tuo ragionamento è condivisibile ma esiste anche una questione di forma. Quando la nazionale di calcio vince un mondiale si celebra il DT non il magazzieniere (con tutto il rispetto per tutti i ruoli). Quello che dico è che la dirigenza fisi (che la sedia magari non ce l'ha in via piranesi) è fatta da personaggi che oltre a tanti difetti ha anche quello della mancanza di savoir faire.

  4. Ravetto avrà tutte le ragioni del mondo ,ma sembra che solo per merito suo siano arrivate le medaglie ,ma gli ricordo che sui campi di allenamento e dietro le quinte lavora gente che non viene neanche nominata, altro che inviti a Roma, e per di piu prendono una miseria ,quelli sono i VERI artefici di queste medaglie insieme ai propri atleti. Poi che la Fisi faccia ormai pena è risaputo,dimostrano tutti i giorni che delle vittorie e della cariera dei propri atleti non interessa assolutamente ma solo della propria sedia in via piranesi.