Mikaela e le sedicenni

3
1005

La Shiffrin è andata a podio giovanissima, come Moser-Proell e Goistchel

La sua storia, con il terzo posto nello slalom di Lienz a 16 anni, con il pettorale 40, sembra quella della giovane atleta del film ‘Tutti Giù’, interpretato da Lara Gut (che però ci tiene a precisare che non si tratta della sua storia). Una ragazza arrivata giovanissima tra le migliori del mondo, Mikaela Shiffrin, statunitense che tra i rapid gates si muove già come una slalomista consumata. Se non un film, una bella favola. Eppure non è la prima volta che una ragazzina arriva sul podio. La stessa Lara Gut è stata la più giovane vincitrice di un superG a 17 anni e a 16 è salita sul podio. Negli anni Sessanta e Settanta sono salite sul podio a 16 anni Marielle Goitschel, Betsy Clifford, Pamela Behr e Annemarie Moser-Proell non era ancora sedicenne quando il 16 gennaio 1969 arrivò seconda nella discesa di St. Gervais. Il sito fisalpine.com, però, lancia una riflessione. La ragazzine sul podio erano di più in passato. Perché? L’ipotesi di Fisalpine è che negli anni Sessanta e Settanta i grandi si ritiravano prima (anche a 24 anni). Basti pensare a Killy e Thoeni… Sarà solo per questo motivo?

Articolo precedenteCinque su cinque per super-Marlies
Articolo successivoSlalom Zagabria, i pettorali
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

3 COMMENTI

  1. … forse una volta il gap fra maschi e femmine era maggiore ed inoltre le femmine "brave" erano veramente poche. Così era più facile, per qualche giovane, fare il piazzamento.
    In passato fra la prima e la 30ma c'erano 4/5 secondi … oggi max 2. Oggi la lotta per essere fra i primi è molto più serrata.
    Altro punto è che una volta c'erano le donne e alcune donne/uomo … oggi sono tutte fisicamente fortissime per cui emergere è più difficile.