Marta Bassino: 'La velocita' mi piace'

1

CERVINIA LIVE – Intervista con la 18enne azzurra oro iridato jr in gigante

Classe 1996, cuneese di Borgo San Dalmazzo, fresca campionessa del mondo junior in slalom gigante (come, in passato, Deborah Compagnoni, Sabina Panzanini, Karen Putzer, Denise Karbon, Nadia Fanchini) nonché vincitrice di una prova di Coppa Europa tra le porte larghe (Sestriere), Marta Bassino ha esordito in Coppa del Mondo a Lenzerheide, all’ultima gara della scorsa annata e ora sta affrontando la sua prima vera preparazione con la squadra ‘A’, inserita nel gruppo di slalom e gigante guidato da Livio Magoni.

VELOCISTA?
– Il gigante è la specialità dove si esprime meglio, per ora, ma in discesa vanta un sorprendente sesto posto ai Mondiali junior canadesi del 2013, a 17 anni, in una gara che non ha dimenticato, come ci racconta nella video intervista. Il futuro ci dirà se potrà fare bene anche in superG e libera, come noi pensiamo (almeno nella prima specialità…). 

Articolo precedenteFrancesi gia' al lavoro in Argentina
Articolo successivoSlalomgigantiste, 800 curve al Passo dello Stelvio
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

1 COMMENTO

  1. Marta ha due piedi incredibili. Mi ha sempre impressionato la sua facilità di inversione,intesa come fluidità di movimenti,mai bruschi,che si traduce nel portare fuori una velocità pazzesca e mantenerla dove altri sono costretti a frenare,intraversando,oppure,semplicemente,ad andare più lenti. Questa caratteristica ben si addice anche al SG e alle libere tecniche,ma essendo sicuramente anche sinonimo di scorrevolezza,credo che la vedremo in posizioni di rilievo anche in velocità. Ho detto "anche" perchè sono sicuro che in GS sia già una realtà,e mi sbilancio per un podio molto molto presto in CdM. Non sono un tecnico ma solo un appassionato,ho già scritto e lo riscrivo:gli USA hanno la Schiffrin,noi abbiamo Marta. Sarà un bel duello da qui a poco