Maratona che spettacolo

0
426

Manfred 'a tutta' nel medio, per Manuela, Heel e Razzoli il Sella Ronda

Il solito spettacolo in Alta Badia per la Maratona Dles Dolomites, la granfondo su strada per antonomasia, giunta alla venticinquesima edizione. La partenza ieri, come sempre all’alba, da La Villa, proprio a fianco della Gran Risa, la pista del gigante, altra ‘classica’ monumento. Record di presenze, quasi 9200 partecipanti divisi in quarantacinque nazionalità, e fra questi anche i big dello sci. Tre percorsi, il lungo di 138 chilometri con 4190 metri di dislivello, il medio di 106 con 3090 ed il Sella Ronda di 55 con 1780. Manfred Moelgg, poi Manuela quindi Werner Heel ed infine Giuliano Razzoli erano al via. ‘Manni’ a parte, gli altri tre si sono cimentati nel Sella Ronda. Peccato per Heel, che ha avuto un problema meccanico sul passo Campolongo, la prima fatica di giornata. Razzoli e Manuela Moelgg hanno fatto fino alla salita del passo Gardena praticamente gara insieme. Una curiosità: l’olimpionico è stato riconosciuto dai cicloamatori già dalle prime battute della corsa, e di conseguenza e stato incitato per tutto il percorso. Il commento di Manfred Moelgg: "Una grande manifestazione, una presenza eccezionale e uno scenario inimitabile. La mia gara? Sono contento, anche se ho avuto crampi sulla seconda salita, il Pordoi. Tuttavia stiamo parlando di oltre cento chilometri con oltre 3000 metri di dislivello, davvero allenanti". Il bronzo di Garmisch ha chiuso il medio in 4h12’42’’, nono di categoria.