Livio Magoni: 'Sono contento, raggiunti gli obiettivi'

3

L

Articolo precedenteTina Maze e' tornata. Prima vittoria a Levi
Articolo successivoShiffrin: 'Ho sciato davvero male'. Maze: 'Felicissima'
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

3 COMMENTI

  1. Bell'analisi, Mario, grazie! Interessante la storia dei punti totalizzati rispetto allo scorso anno nello stesso periodo. E sulla Pardeller, hai ragionissima: in diretta ho detto 'chissà se si accontenta o ci prova anche nella seconda manche, come spero'. Beh, ha recuperato un'altra posizione. Brava.

  2. Brave le ragazze e bravo Magoni. Non l'ho detto subito dopo Soelden, ma ho atteso la controprova. E adesso mi sento di dire che i numeri danno loro ragione. Evidentemente hanno lavorato bene in estate e Magoni deve aver fatto un gran lavoro dal punto di vista psicologico. Rispetto allo scialbo inizio della scorsa stagione, quest'anno sono partite molto bene e soprattutto ho rivisto Manuela Moelgg rinata, la Brignone convinta, le giovani aggressive e forti di testa anche nella 2° manche. Infatti la Bassino a Soelden e la Pardeller a Levi, dopo una prima manche ottima, non si sono lasciate condizionare o intimorire.
    Pillole statistiche che fanno ben sperare:
    le ragazze dopo le due prove tecniche hanno totalizzato 151 punti (solo 56 l'anno scorso). Nella classifica per nazioni sono quarte a soli 5 punti dagli Usa, ma davanti a team storicamente più forti quali Svizzera (mancano i punti della Gut), Germania (si sente la mancanza della Riesch) e Francia.
    In classifica e generale abbiamo la Brignone al 9° posto e Nadia Fanchini al 16°, mentre l'anno scorso la prima ragazza dopo Levi era in 25° posizione Nadia.
    Forza ragazze, avanti così!