Lenzerheide, ‘Beltrametti’ senza muro centrale

Precipitazioni nevose arrivate troppo tardi, la pista è stata preparata senza la parte più tecnica, che verrà aggirata facendo passare le atlete in una stradina sulla sinistra del pendio

0
Lenzerheide, Lara Gut in azione nella vittoriosa campagna del 2014 @Zoom Agence

Pista davvero splendida e completa la ‘Silvano Beltrametti‘ di Lenzerheide, dedicata allo sfortunato campione svizzero. Ma nel prossimo weekend di gara in Coppa del Mondo, per superG (sabato) e combinata alpina con superG (domenica) tra le donne, non la vedremo nel suo completo sviluppo. Purtroppo a mancare sarà la parte più bella, più difficile e soprattutto più ripida, ovvero il muro centrale, che per mancanza di neve (al momento della conferma FIS, oggi ce n’è già di più, ma ormai è tardi) verrà aggirato facendo passare le atlete sulla destra del pendio, a sinistra guardando la montagna dal parterre. Un vero peccato. Partenza e arrivo rimarranno gli stessi. Qui vediamo in azione Lara Gut nella discesa libera vincente del 2014, dove si può notare quanto sia ripido e difficile proprio il muro centrale…

STORIA – Non a caso le ultime vincitrici su questo tracciato, in tutte le discipline, dal 2011, si chiamano Mancuso, Maze, Shiffrin, Gut e Fenninger, ovvero autentiche fuoriclasse. La squadra italiana femminile resterà ad allenarsi a Santa Caterina fino a giovedì mattina per poi partire nella stessa giornata alla volta della Svizzera.

Ancora la pista ‘Beltrametti’ mostrata da Lara Gut, vincente anche in superG nel marzo 2014….