La Thuile si ricandida per la Coppa del Mondo

Dopo il successo di febbraio la FISI ha ricevuto una nuova richiesta di candidatura che sarà portata al prossimo congresso FIS di Cancun

0
La Thuile
Lo shuss finale della Franco Berthod

Il successo di febbraio ha dato lo slancio per continuare. La Thuile e la Valle d’Aosta sono ormai affezionate alla Coppa del Mondo e ora la rivogliono. Sono passati pochi mesi dal lungo fine settimana valdostano, ma organizzatori e Amministrazione Regionale si sono subito riuniti per presentare il dossier in FISI. «La federazione ci ha chiesto un impegno scritto e così ci siamo mossi con la Regione Autonoma Valle d’Aosta che ha presentato i documenti sostenendo la nostra candidatura», ha detto Dante Berthod subito dopo il consiglio federale di giovedì. Via Piranesi è già al lavoro e presenterà la candidatura della Valle d’Aosta al prossimo congresso FIS in programma a Cancun i primi di giugno.

ALTERNANZA – La Thuile nel 2017 non sarà in calendario perché l’accordo di alternanza prevede il ritorno di Sestriere (10-11 dicembre). Per il 2018 invece nulla è ancora programmato e la Valle d’Aosta ci spera, anche perché ha lasciato di stucco le regine della velocità, così come media, tecnici e in generale gli addetti ai lavori. «La FIS ci ha fatto i complimenti e noi ci riproviamo – dice Killy Martinet, direttore di gara -. Già il fatto di essersi ricandidati significa che l’iniziativa è piaciuta all’intera Valle d’Aosta». I calendari per il 2017 sono già chiusi, «noi tentiamo per il 2018, ma deciderà la federazione internazionale».