Mondiali Juniores, italiani lontani in discesa. Titolo a Arvidsson

Niente da fare per la squadra italiana che oggi chiude attardata. Ventunesimo Schieder davanti a Paini

0
Federico Paini ©Andrea Chiericato

Dall’oro di Henri Battilani l’anno scorso, alle retrovie. Peccato, ma oggi niente da fare nella discesa valida per i Campionati del Mondo Juniores di Sochi. Sulla pista di Rosa Khutor si è messo la medaglia d’oro al collo lo statunitense del 1996 Erik Arvidsson, che ha superato di due decimi l’austriaco Stefan Babinsky che conquista la medaglia d’argento. A 35 centesimi bronzo per il francese Victor Schuller. In classifica poi ecco quarto lo statunitense Sam Morse, quinto lo sloveno Stefan Hadalin e sesto il norvegese Tomas Markegaard.

AZZURRI ATTARDATI – Per vedere gli italiani in classifica bisogna aspettare la ventunesima piazza, dove troviamo il carabiniere altoatesino Florian Schieder, ancora il migliore dei nostri dopo il tredicesimo tempo nell’unica prova disputata, che è distaccato di 1.22. Una posizione dopo c’è il portacolori della squadra azzurra B Federico Paini a 1.41. L’altro carabiniere del Comitato Alto Adige Alexander Prast è trentatreesimo a 2.34, mentre è deragliato dalle nevi russe l’azzurrino Federico Liberatore.