Irene Curtoni: «Mi sento in forma, ma il nono posto non è il mio obiettivo»

A Jasna la valtellinese ha mostrato sprazzi di classe sia in slalom, ma soprattutto in gigante, senza però raccogliere quanto poteva. Appuntamento a Skt. Moritz?

0
Irene Curtoni al sorteggio dei pettorali di Courchevel @Zoom Agence

E’ indubbiamente in forma, le gare di Jasna lo hanno testimoniato, ma non sta raccogliendo quando la sua sciata in questo momento meriterebbe. Irene Curtoni, classe ’85, valtellinese di Cosio, sorella maggiore di Elena, vale abbondantemente le prime dieci classificate in slalom e le migliori cinque in gigante. Ci sono ancora due gare però, tra rapid gates e porte larghe, a Skt. Moritz, per centrare questi obiettivi e rientrare nel primo gruppo di partenza in entrambe le discipline.

PAROLA A IEIE – «Dopo il gigante ero abbastanza arrabbiata – ci dice Irene – fare tre/quarti di gara, nella seconda manche, da prime cinque per poi arrivare però nona non è quello che voglio sicuramente. In più bastavano veramente solo due decimi per essere quinta per cui il rammarico c’è. In ogni caso vale già quanto detto per lo slalom: in questo momento anche in gigante la mia sciata è molto efficace, ci riproverò a Skt. Moritz».