Innerhofer assente, Gianesini in dubbio

5
967

Soelden Live – Ravetto: «Il nostro è uno sport pulito»

E’ appena terminata la conferenza stampa degli azzurri e delle azzurre. Domani gigante femminile, domenica quello maschile. Sempre tempo permettendo.

RAVETTO: «IL NOSTRO E’ UNO SPORT PULITO» – Anche gli echi dello scandalo doping del ciclismo arrivano alla conferenza stampa di azzurre e azzurri. Ecco il direttore tecnico Claudio Ravetto: «Iniziamo un’altra stagione. Ci siamo allenati molto bene, inizia un biennio fondamentale con Mondiali e Olimpiadi. Sono contento del seguito da parte dei giornalisti presenti alla conferenza stampa. Il nostro è uno sport pulito, altri sono stati obbligati a cancellare gli albi d’oro. Noi no. Speriamo in una grande stagione, c’è entusiasmo al momento». Non solo il ciclismo, ma anche il calcio nel mirino del biellese di Strona.

INNERHOFER ASSENTE – Come volevasi dimostrare non sarà della partita Christof Innerhofer. Convocato per domenica, questa mattina si è presentato in ghiacciaio. Qualche giro di allenamento, poi la comunicazione ufficiale dell’assenza.

GIANESINI IN DUBBIO – In campo femminile c’è un’atleta che deciderà domani mattina se essere al via. E’ Giulia Gianesini: «Nella vita di tutti i giorni sto bene, quando scio ho ancora mal di testa. Con la scarsa visibilità ho un pò paura e se avrò giramenti non partirò. Deciderò domani».

Articolo precedenteSoelden in lutto per Bjoern Sieber
Articolo successivo'Siamo cresciuti molto in gigante'
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

5 COMMENTI

  1. Il commento dell'utente gelling è stato eliminato in quanto contente affermazioni offessive e calunniatorie nei confronti di terze persone che non vengono accettate su questo sito. Vi preghiamo di mantenere la discussione all'interno di toni civili, viceversa i vostri commenti verranno eliminati. La Redazione di raceskimagazine.it

  2. che vergogna!!, non capisco neppure perchè Roda, uomo che viene dall' alpino non sia intervenuto su questa vicenda. Non ha veramente senso sprecare inutilmente il 10° posto, ci sono atleti che dedicano l'anima per arrivare a fare una gara di coppa e la FISI li snobba. Dico la FISI perchè Ravetto ne è parte integrante dell'organico e come tale deve rendere conto. Mi piacerebbe sapere come e con quali attenuanti!!!!

  3. caro Devis, il nostro dt Ravetto crede solo nei talenti, e quando si libera un posto non convocherà mai un buon atleta che potrebbe magari con un buon risultato rovinare determinati progetti……..é come se Prandelli (parlando di calcio)andasse a qualche incontro senza coprire la rosa a disposizione….é matematicamente assurdo, ma dai…..possibile che non esiste un gigantista della B, C, o di qualche gruppo sportivo, magari per fare esperienza.

  4. Mah sì corriamo in 9. Chi se ne frega se c'è gente a casa che si fà un c..o della madonna tutta l'estate per allenarsi anche magari da solo non essendo stato inserito in squadra; gente che non aspetta altro di avere l'opportunità di dimostrare di valere qualcosa di meritare qualcosa in più, oltre che guardarsi la gara davanti alla televisione ….. Complimenti al nostro D.T., avanti così !!