Inner: 'Due mesi per tornare al top'

0

'In Cile ho fatto tanta quantità, ma mi manca ancora qualcosa'

Gli azzurri della velocità stanno rientrando in Italia via Santiago-Buenos Aires e poi si fermeranno a Roma presso le strutture del CONI per le visite mediche olimpiche. Fra questi c’è anche naturalmente Christof Innerhofer. Il tre volte vincitore lo scorso anno in Coppa del Mondo ha saltato il primo periodo a Ushuaia per curarsi la schiena ancora dolorante e facendo la spola fra Monaco e il ghiacciaio di Zermatt con Alberto Ghidoni, ma ha preso parte al secondo raduno sudamericano sulle nevi cilene di Termas de Chillan.

LA PAROLA A INNERHOFER – Ma sentiamo il fuoriclasse di Gais: «Tutto sommato sono soddisfatto dell’allenamento cileno. Anche se abbiamo saltato delle giornate di lavoro, devo dire che sono riuscito a fare tanti chilometri con gli sci lunghi, tanta quantità insomma. Questo è quello che oggi ci voleva. Non sono ancora al massimo, ma forse non mi interessa nemmeno esserlo oggi. Ci sono ancora due mesi per essere al top della forma, e credo proprio che per le prime gare veloci posso essere nella giusta condizione. Adesso si rientra, un po’ di riposo e poi si va in Francia a Tignes dove speriamo di trovare terreno ideale per allenarci efficacemente».

Articolo precedenteOperata Marion Rolland
Articolo successivoDonne AC, gigante in condizioni performanti
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...