Il bilancio di Matteo Ponato

0
1198

Tocca al tecnico del settore maschile del Comitato AOC

E’ il turno di Matteo Ponato, allenatore responsabile del Comitato piemontese settore maschile: «La stagione è positiva, in quanto grazie finalmente all’esperienza di una squadra regionale tutti nel complesso sono cresciuti, lo sci piemontese insomma ha avuto dei miglioramenti. Sesto nel circuito Grand Prix Juniores Luca Riorda, classe 1993, che è riuscito ad entrare in ogni disciplina nei ‘top five’, dimostrando un istinto polivalente ed una crescita costante. Michele Gualazzi, ’94 ed atleta anche della ‘Leva Nazionale Giovanile’, è andato bene in gigante, meno in slalom. Medesimo discorso per Alberto Parola, classe ’93, anche se a discipline invertite. Il ’92 Federico Poncet ha fatto un bel finale di stagione, peccato che si è infortunato ad un polso durante l’inverno. Giacomo De Marchi del 1992 è stato protagonista di un più che buono finale di stagione: spicca il decimo posto in slalom agli Assoluti di Roccaraso. Praticamente invece fuori dai giochi per problemi alla schiena Simone Anselmo, classe ’93. Niccolò Cerbo, ’94, non ha invece finalizzato come speravamo, la sua stagione è stata interolcutoria. Bene Paolo Bonardo, l’unico ’96 della compagine, che fra gli Aspiranti al primo anno è stato fra i più competitivi. Buona stagione anche del ’95 Andrea Squassino, quarto in slalom agli Italiani Aspiranti a Bardonecchia, che però ha compromesso questa rassegna a causa di una rovinosa caduta nella discesa. Fra gli aggregati al Comitato, segnalo le belle annate di Steven Giuliano, ’94, e di Edoardo Stefanati, classe ’95, quarto in superG agli Aspiranti».