Ghezze, Magoni, Serra: nomi nuovi a guidare le azzurre?

12
2903

Plancker sarebbe confermato come direttore tecnico

Con le Finali di Lenzerheide si è conclusa la stagione della Coppa del Mondo 2012-2013, stagione che ha visto come altro appuntamento significativo i Campionati del Mondo di Schladming. E’ tempo allora di bilanci, di prime voci di ‘mercato’ per gli allenatori, di novità, di curiosità. E soprattutto di aspettative. ‘Panchine che traballano’ si direbbe in gergo calcistico, ‘bombe’ pronte a scoppiare, questioni ‘calde’ sul tavolo. E’ il momento delle certezze, ma anche delle ‘voci di corridoio’.

CONFERME FRA GLI UOMINI – Ovviamente per ‘casa Italia’ il settore più in discussione è quello femminile visti i risultati. Parliamo di Coppa del Mondo: in campo maschile il dt Claudio Ravetto è pronto a confermare tutti in blocco? Probabile, almeno per la velocità visto i trionfi incredibili. Forse qualche piccolo cambiamento si potrà verificare nello staff degli slalomgigantisti, con in ‘cabina di regia’ sempre uno stimatissimo Jacques Theolier.

NELLE DONNE SI CAMBIA – Veniamo alle donne. Sembrerebbe, e sarebbe già una notizia importante, che Raimund Plancker sia confermato nel ruolo di direzione tecnica. A cambiare tuttavia sarebbero invece i responsabili del gruppo Coppa del Mondo. Si fanno già i primi nomi. E che nomi! In velocità sarebbe pronto a guidare le ‘jet rosa’ Alberto Ghezze, dopo un biennio di successi in Coppa Europa e soprattutto, a detta proprio delle atlete, un tecnico molto abile a fare gruppo, ‘spogliatoio’, trasmettere serenità. Il cortinese si porterebbe dietro almeno il fedele forestale Giovanni Feltrin. E le discipline tecniche? Due nomi  su tutti sul tavolo. In ballo ci sarebbe Livio Magoni: il bergamasco, dopo le stagioni trionfali con Tina Maze, avrebbe espresso il desiderio di nuove sfide. Ed inoltre fra i nomi che girano con insistenza c’è anche Alessandro Serra: ‘Capitan Futuro’ sarebbe disposto nell’anno olimpico a passare con il settore femminile. E il gruppo Coppa Europa? Si farà, avrà programmi e mezzi, ma gli allenatori dovrebbero essere tutti militari, così non ci sarebbe più spazio per Serra. E allora, Serra o Magoni con le slalomgigantiste azzurre nell’anno olimpico? O tutti e due insieme? O un terzo nome? Aspettiamo il proseguo delle trattative dello ‘sci mercato’, iniziate proprio in questi giorni…

 

12 COMMENTI

  1. anche il DT dovrebbe essere cacciato,e' lui che aveva scelto gli allenatori!! E poi se uno fallisce in coppa del mondo lo mandi a casa,invece in fisi spostano le pedine! Vedi in passato DEFlORIAN- LORENZI, allora responsabili della sq.C e B femminile HAnno fallito,e sono stati messi a fare gli allenatori nella sq.A femm.

  2. se non sbaglio è lo stesso magoni, che quando è stato silurato dalla fisi per problemi tutt'altro che tecnici, è andato via incazzato nero dicendo che non sarebbe mai più tornato???? much for president!!!!!!

  3. ma sì, di cose ne so un po'… soprattutto di quando allenava la squadra Coppa Europa…. ma di questo non voglio parlare, credo che sia fuori argomento (o no?). La mia era una domanda…. lo vedi il punto interrogativo? dunque, tu che di sci ne capisci, mi sai rispondere?

  4. secondo me quello che servirebbe veramente per le donne è un gruppo fisso di allenamento GS-SG-DH, una squadra ad hoc per polivalenti, dove dare la possibilità ad atlete come Nadia Fanchini, Sofia Goggia, Elena Curtoni e Lisa Agerer di competere con continuità ad alto livello in coppa del mondo in queste discipline. Ne verrebbe fuori senz'altro qualcosa di interessante, anche in ottica "coppa generale"…