LIVE. Da oggi si scia allo Stelvio

Inizia allo Stelvio la stagione live 2016/2017 di Race Ski Magazine

0
Verso il Passo dello Stelvio sulla Statale 38 @Gabriele Pezzaglia

La strada che sale dai 1200 metri di Bormio fino ai 2800 metri del Passo dello Stelvio/Stilfserjoch è un serpente d’asfalto che si inerpica fra un paesaggio irreale perchè bicolore e vette alpine che sembrano cattedrali maestose. La salita segna un netto passaggio dalla primavera all’inverno. Verde sfavillante e temperature davvero miti quando si attacca la strada che sale, ma dalla terza casa cantoniera della Statale 38 il panorama cambia vistosamente. Gli ultimi chilometri, dai 2000 metri fino al Passo, sono in mezzo a muri di neve che ostacolano la vista ai lati. Tutto bianco, un bianco ancora immacolato, perchè anche la neve riportata a bordo strada non è ancora sporca dal passaggio di auto e moto. Saliamo alla volta dello Stelvio, superando una decina di ciclisti ingobbiti e sofferenti che salgono ognuno con il proprio ritmo. E’ inverno pieno al Passo, dove la Lombardia sconfina nell’Alto Adige, dove il comune di Bormio abbraccia quello di Stelvio, dove la Valtellina incrocia la Val Venosta. E dal Passo si vedono le piste del ghiacciaio del Livrio che domani apriranno i battenti. E già. Da sabato 28 maggio tutti gli impianti saranno in funzione.

SI SCIA DA 3450 METRI FINO AL PASSO – Ecco pronta la funivia Passo Stelvio- Trincerone e la seconda funivia che sale al Liviro, con la possibilità di scendere con gli sci ai piedi comodamente fino al Passo. E poi le piste del Geister 1 e 2, il Payer e il Cristallo: si scia da 2750 fino a 3450. Un comprensorio di venti chilometri. Piste e pendii per tutti i gusti, con tanta, tantissima neve: tutto è pronto per vedere all’opera i primi club e i corsi aspiranti Maestri, i primi turisti e anche i ragazzi di Ski Alper che effettuano i test per la guida materiali che uscirà in autunno. Anche noi saremo presenti sulle nevi perenni dello Stelvio per vedere all’opera i primi attori di questo inizio di preparazione primaverile-estiva in vista della stagione agonistica 2017. L’inverno è lontano, lontanissimo, ma se il buon giorno si vede dal mattino…