Deville all'attacco nella bolgia croata

0
838

Attesi oltre 20.000 tifosi nel parterre e a bordo pista della Crveni Spust

La Crveni Spust è la pista della Collina di Sljeme, il promontorio che dista dal centro di Zagabria una ventina di minuti di auto. Alle 14.30 c’è la prima manche del quarto slalom della stagione. La Collina diventa una bolgia solitamente ogni pomeriggio quando si disputa la gara maschile di Coppa del Mondo. Ivica Kostelic è il ‘faro’ per i quasi 20.000 appassionati che invadono parterre e bordo pista. Ci sono anche parecchi tifosi stranieri, ma si perdono nel delirio biancorosso di vessilli e fumogeni, bandierie e trombe. Cristian Deville oggi è il nostro uomo di punta fra le ‘porte strette’. Una nuova dimensione per il fassano di Moena: «Ho iniziato alla grande la stagione con due podi, secondo a Beaver Creek e terzo a Flachau, poi sesto in Badia. Certo, la concorrenza rimane sempre alta e le gare sono tiratissime, ora parto con qualcosa in più, con la consapevolezza che posso giocarmi il podio. Zagabria? L’obiettivo è sempre quello a questo punto… La neve? Non abbiamo ancora visto la pista, ma dicono che ha fatto un po’ caldo anche sulla Collina… Vediamo, ma ho fiducia di far bene, sono sereno».