Nicol Delago, la prima da destra (@Delago)

Ancora un po’ di pazienza e poi scatterà anche la stagione delle velociste nel circuito di Coppa del Mondo femminile 2016/2017, il 2-3-4 dicembre a Lake Louise, per due discese e un superG precedute, come di consueto in Canada, da tre giornate di prove cronometrate.

Lake Louise a valle il 21 novembre (@Web Cam sito ufficiale)
Lake Louise a valle il 21 novembre (@Web Cam sito ufficiale)

FUTURO – La curiosità in casa Italia è davvero tanta e si articola su tre livelli: pur senza Daniela Merighetti, ritiratasi, le azzurre più esperte tengono “botta” eccome: Elena Fanchini cerca riscatto dopo una stagione difficile, culminata però con la conquista dei titolo italiano a Sella Nevea e a Lake Louise si è sempre trovata bene; Johanna Schnarf è reduce dalla miglior stagione in carriera, e se continuerà a stare bene potrà sognare il ritorno sul podio che le manca dal 2010 e che lo scorso anno ha solo sfiorato (con un po’ di sfortuna); Verena Stuffer è pronta al rientro dopo l’infortunio al ginocchio, ma alle Finali di ST. Moritz, lo scorso marzo aveva ottenuto il miglior risultato in discesa di sempre. Poi ci sono le giovani alla prima stagione piena nel circuito, giovani preparate, talentuose e senza paura come Nicol Delago e Verena Gasslitter, entrambe classe ’96. Potranno stupire subito. Infine, ecco Lisa Magdalena Agerer e Anna Hofer, che con grande piacere ritroviamo in Coppa del Mondo e che già in Canada si giocheranno tanto del loro futuro dopo aver riconquistato il circuito maggiore attraverso ottime prestazioni in Coppa Europa. Davvero un bel mix, senza dimenticare naturalmente le polivalenti pronte a gareggiare in velocità come Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Nadia Fanchini (data in forma in queste discipline), Sofia Goggia (può essere davvero il suo anno in discesa e superG) e Federica Brignone. Ma per loro l’obiettivo si chiama al momento Killington, nel weekend che arriva.

15218370_10207762728694005_1945685725_n
Da sinistra, Verena Stuffer, Verena Gasslitter, Nicol Delago, Johanna Schnarf, Anna Hofer, Lisa Magdalena Agerer (@Delago)

PAROLA A NICOL – «Mi sento bene – ci dice Nicol Delago dal Colorado -. Il centro di Copper Mountain è molto bello, si riesce a lavorare benissimo in discesa e superG anche se la parte finale non è ancora stata aperta per… mancanza di neve. Ma le condizioni, sia del manto che meteo ci hanno aiutato e siamo riuscite a svolgere davvero ottimi allenamenti. Per me è la prima volta in America e anche allenamenti di questo tipo sono una novità. Il mio obiettivo resta fare esperienza, imparare ogni giorno qualcosa, compiere un passo alla volta. Qua ci sono praticamente tutte le Nazioni ed è bello potersi allenare, confrontarsi e soprattutto imparare dalle altre colleghe. Il set-up dei materiali è perfetto e vorrei ringraziare il mio skimen Patrick Dorfmann che trascorre veramente tantissime ore in skiroom per farci andare più forte possibile. Il 27 novembre partiremo per Lake Louise. Non vedo l’ora, dicono tutti che sia bellissima. Il clima in squadra è perfetto, le compagne con più esperienza ci aiutano molto e ci danno anche tanti consigli».

15211524_10207761803190868_1153431429_n
Da sinistra: Johanna Schnarf, Elena Fanchini, Nicol Delago, Lisa Magdalena Agerer, Anna Hofer, Verena Gasslitter, Verena Stuffer (@Delago)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.