Criterium Cuccioli, a Bernardi e Pellizzari gli slalom

CAMPO FELICE LIVE - La categoria Cuccioli secondo anno si è misurata fra le porte strette di una Leone ottimamente preparata

0
Gregorio Bernardi e un gruppo dello Sci Club Sestriere @Gabriele Pezzaglia

La pista Leone di Campo Felice, teatro degli slalom del Criterium Cuccioli 2016, ha superato a pieni voti l’esame. In particolare nella prima manche il pendio era davvero duro, così i piccoli atleti della categoria Cuccioli 2, ossia i 2004, si sono misurati in perfette condizioni per poter esprimere ognuno il proprio valore. Una mattinata perfetta, con i ritmi scanditi dalle ricognizioni e dalle due sessioni di gara rispettati con precisione anche da parte di questi piccoli atleti da meritarsi complimenti a scena aperta, al di là del risultato poi della performance individuale. La Leone? Una bella pista, con due cambi di pendenza, un tracciato ovviamente regolare ma che permetteva a questi Cuccioli secondo anno anche di sbizzarrirsi e fare velocità dopo il primo muro iniziale.

BERNARDI, BORDON E BELFROND FRA I CUCCIOLI 2 – Fra i maschietti a salire sul gradino più alto del podio è stato uno dei punti di forza del Sestriere: stiamo parlando di Gregorio Bernardi, che con il tempo di 1.12.01, ha lasciato dietro tutti gli avversari che si sono misurati fra le porte strette. Sul podio al secondo posto Erik Bordon, 1.13.51, friulano del 5 Cime, quindi sul gradino più basso del podio un figlio d’arte, Jaques Belfrond, figlio dell’ex gigantista azzurro di Coppa del Mondo Matteo, tesserato con il Crammont Mont Blanc che ha chiuso la gara con il tempo finale di 1.13.59. Veniamo ai primi dieci: al quarto e al quinto posto due atleti del Gardena: Marc Comploj e Gianluca Testa. Sesta piazza per l’altoatesino Raphael Palla, settimo Nicolò Nosenzo del Bardonecchia, ottavo e nono Alessandro Bertagnolli e Gianluca Vaccaro del Trichiana e decimo Fabio Allasina del Valle Varaita.

PELLIZZARI, ANTONINI E VIEL FRA LE CUCCIOLE 2 – In campo femminile sugli scudi c’è la portacolori del Gardena Ellis Pellizzari: la ladina ha portato a termine lo slalom con il tempo totale di 1.10.93. Secondo posto per Maria Sole Antonini, Varallo del Comitato  Alpi Occidentali, con il tempo di 1.13.35. Completa il podio Gaia Viel, veneta del Ponte nelle Api, 1.13.87. Quindi quarto posto per Sophia Festini, del Deutschnofen, quinta Sara Thaler del Gardena, sesta Leila Ferraris dello Ski Team Cesana, settima Ambra Pomarè del Cortina, ottava Irina Ciechi del Gardena, nona Francesca Gatta dell’Agonistica Campiglio e a chiudere la top ten troviamo Elena Oprandi del Presolana.