Zermatt chiude alle Nazionali, ma a rimetterci veramente solo gli svizzeri

Ci avete tolto la Coppa del Mondo, bene non daremo la possibilità di allenarvi in ghiacciaio. Questa in estrema sintesi la decisione del direttivo della Zermatt Bergbahnen. Nella prossima estate solo le squadre di sci d’élite, insomma le Nazionali, non avranno piste a disposizione sul versante svizzero, mentre potranno invece andarci sci club, squadre regionali giovanili…
Cosa cambia dunque? Poco o nulla, verrebbe da dire, almeno per le Nazionali non svizzere. Prendiamo l’Italia per esempio, ma potrebbe valere per Francia o Austria. In primavera si sfruttano le piste ancora innevate – gli azzurri per esempio in questa fase si stanno allenando a Livigno – poi si va in ghiacciaio, che sia Les Deux Alpes, Stelvio, Hintertux, persino il norvegese Fonna, solo per citarne alcuni, magari ci metti una sessione in ski-dome per fare slalom, prima di affrontare la trasferta sudamericana o neozelandese. Da fine agosto, sin quasi a inizio ottobre per avere più condizioni possibili, da quelle invernali a quelle primaverili (con tanto di salatura), arrivando magari un po’ tirati per Sölden. Gli svizzeri invece no: rientravano prima, organizzavano tutte le presentazioni del caso, tanto c’era Zermatt aperto quasi esclusivamente per loro. E se non aprivano gli impianti, le piste c’erano comunque risalendo in motoslitta o elicottero. Oppure Saas-Fee come altra scelta, anche se una quota della società degli impianti è nelle mani dell’ex presidente dell’ÖSV, Schröcksnadel, che poteva dare una mano alle richieste dei tecnici austriaci. Magari non puoi fare tutto che potevi fare, parlando soprattutto di velocità, come in Argentina o Cile, ma intanto eri già a casa prima di iniziare la stagione.

Altre news

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...

I norvegesi ripartono dal Trentino

Anche quest'anno la Nazionale norvegese ha scelto il Garda Trentino per il ritiro estivo, con allenamenti tra il Lago di Garda e le Dolomiti della Paganella. Dal 19 al 24 maggio, undici atleti ed i loro tecnici hanno sfruttato...

Pronte le squadre del Comitato AOC

Definite le squadre del Comitato AOC. Linea di continuità con la conferma degli allenatori Alberto Platinetti per il settore femminile, Ruggero Barbera per quello maschile e Alessandro Roberto in affiancamento per entrambe le squadre. Il responsabile Oriano Rigamonti ha...