Manche sopraffina del reggiano su Kostelic. Moelgg sesto, Deville nono

Strepitosa prima frazione di Giuliano Razzoli a Zagreb: sulla collina di Sljeme l’olimpionico segna il miglior tempo, distanziando di 22 centesimi l’eroe di casa Ivica Kostelic. Partito per decimo e con la pista già segnata in quanto l’umidità aveva reso la neve meno ghiacciata rispetto alla gara femminile, ha fatto un capolavoro. Leggero e centrale, sempre in accellerazione, brillante in ogni suo passaggio. Non ha fatto una piega il reggiano, vuoi sui tratti ripidi ad inizio e fine pendio, vuoi sul lungo e determinante piano centrale. Terzo tempo per l’austriaco Benjamin Raich che perde 44 centesimi, quindi lo svedese Andre Myhrer a 46. Quinto a 47 centesimi il francese Julien Lizeroux e ottimo sesto a 67 Manfred Moelgg. Anche Cristian Deville finisce per il momento nei ‘top ten’, nono a 86 centesimi. Stefano Gross chiude ventottesimo, male Patrick Thaler a 3.46 da ‘Razzo’, niente qualifica per la seconda sessione.  Ore 18 secondo ’round’ sulle nevi croate della collina di Sljeme.