Petra Vlhova (@Zoom agence)

Grandi manovre in casa Rossignol, per oggi e per il futuro. Petra Vlhova, vincitrice dello slalom di Aspen a fine stagione, 2 successi e 6 podi complessivi nel circuito maggiore e forse davvero l’unica in grado di creare più di un grattacapo a Mikaela Shiffrin (tra le cui principali rivali è nettamente la più giovane, quindi con ampi margini di crescita), ha rinnovato il contratto che la lega al marchio francese per altre due stagioni. Per la slovacca, intera griffe Rossignol o quasi: sci, scarponi, casco, maschera. Obiettivo puntato su PyeongChang 2018 e Aare 2019.

PAROLA DI PETRA – «Ho deciso di continuare la mia avventura con Rossignol – ha ammesso la slalomista allenata da Livio Magoni – perché mi sono sempre trovata benissimo con l’azienda, il team e i materiali, i migliori al mondo».

Mikaela Shiffrin, Petra Vhlova e Frida Hansdotter sul podio dello slalom ad Aspen (@Zoom agence)lhova

MEILLARD – Rinnovo importante anche per colei che rappresenta, insieme a Danioth e Rast, il talento più fulgido del movimento femminile svizzero, già protagonista sia in slalom che gigante la scorsa annata: Melanie Meillard, classe ’98, 5a in slalom ad Aspen alle Finali, 13a in gigante ai Mondiali di St. Moritz. «E’ un piacere e un onore fare parte della “Band or Heroes” assieme ad altri atleti fantastici per condividere i valori di questo grande marchio”. Con lei rinnovo anche per il fratello Loic Meillard, argento ai Mondiali jr. di Aare 2017 sia in gigante che in combinata alpina, sempre per tre anni, fino al 2020. Nel team entra invece il 22enne sloveno Stefan Hadalin, 10° in slalom ai Mondiali svizzeri 2017.

Melanie Meillard (@Zoom agence)