Vlhova davanti a tutte sulla Planai di Schladming. Qualifica per Gulli!

Dieci anno dopo le donne del circus tornano a gareggiare sulla Planai di Schladming, al posto di Flachau depennata per un focolaio Covid. Sotto i riflettori del celebre pendio austriaco, brilla ancora la luce di Petra Vlhova; sciata solida, regolarità, primo posto provvisorio con un occhio anche alla classifica di specialità, che potrebbe anche vincere questa sera.

La slovacca chiude in 45″28 e precede di 27/100 la tedesca Lena Duerr e di 35/100 una coppia di atlete: la svizzera Wendy Holdener, che pasticcia un po’, e la canadese Ali Nullmeyer ancora grande protagonista dopo aver chiuso quinta a Zagabria e sesta a Kranjska Gora. La ventitreenne, con soli 25 presenze in Coppa del Mondo, non è mai salita sul podio e sogna in grande. Non brilla, ma è pur sempre in lotta per una vittoria, l’americana Mikaela Shiffrin, quinta a 42/100, incalzata dall’americana Paula Moltzan a 47/100 dalla vetta.

Archiviata la pausa per la positività al Covid-19, rientra con una bella prestazione Camille Rast, brava a inserirsi in settima posizione provvisorio a 75/100; subito dietro Katharina Liensberger che è a 79/100; poi i distacchi aumentano in modo considerevole, tutte le altre sono oltre il secondo.

Bellissima qualifica per Anita Gulli, che parte con il 53 e si prende una preziosa ventunesima posizione a 1″55; occasione da sfruttare per la seconda. Lara Della Mea, data per assente alla vigilia, è invece riuscita a prendere parte alla gara. Ha accusato 2″16 senza riuscire a centrare la qualificazione. Fuori invece Marta Rossetti, inforcata per lei. Non si qualificano Sophie Mathiou e Vera Tschurtschenthaler.

 

Altre news

Se ne è andata Elena Fanchini

È morta Elena Fanchini, ex sciatrice che lottava contro un tumore, 37 anni. Era malata da tempo e Sofia Goggia le aveva dedicato la vittoria della discesa di Cortina d'Ampezzo. A gennaio del 2018 aveva annunciato che avrebbe lasciato lo...

Marta superGigante: «Una vittoria di peso, ho studiato la discesa di Vonn alle Finali 2015»

Isolde Kostner oro a Sestriere nel 1997, Marta Bassino oro a Méribel nel 2023. Ventisei anni dopo l’Italia torna sul gradino più alto del podio nel superG, una disciplina che la cuneese ha sempre fatto, ma che ultimamente le...

Kilde precede Innerhofer nella prima prova della discesa di Courchevel

Aleksander Aamodt Kilde ha realizzato il miglior tempo nella prima prova cronometrata della discesa maschile di Courchevel. Il norvegese ha impiegato 1’48”81 per affrontare l’Eclypse, affrontando a gran velocità i lunghi curvoni del “Mur du Son”. Christof Innerhofer è stato...

Il capolavoro di Marta – fotogallery

    Che spettacolo, che sciata, che capolavoro! Marta Bassino si prende uno strepitoso oro nel superG dei Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel. Una sciata splendida, una prestazione che tiene a 11/100 una certa Mikaela Shiffrin.