Vince Hirscher, ma la sorpresa e' Luitz

Nel gigante in Val d'Isere bene Blardone quinto e Nani decimo

Spettacolo in Val d’Isere, anche per il gigante, dopo lo slalom in notturna che ha ‘consacrato’ Pinturault con Deville settimo.

STRANO, LIGETY NON VINCE –  La prima notizia è che ‘sua maestà’ Ted Ligety non vince dominando, ma chiude al terzo posto. Dopo la doppietta Soelden-Beaver Creek, lo statunitense ‘torna sulla terra’.

PINTURAULT FA PAURA –  La seconda è che il francese Alexis Pinturault, dopo la vittoria dello slalom, butta via un secondo o addirittura la doppietta: si inclina nel finale e getta all’aria un’altra grande gara. D’altronde ha attaccato a tutta, rischiando al massimo. Vince allora l’austriaco Marcel Hirscher, tredicesimo centro in Coppa del Mondo, che dopo l’uscita di Pinturault controlla e va a trionfare.

INCREDIBILE LUITZ –  La terza è il fantastico secondo posto del tedesco Stefan Luitz, che dopo il venticinquesimo della prima, stacca di gran lunga il miglior tempo di manche. Partito con il 35, il ventenne tedesco è davvero eccezionale fra le ‘maglie strette’ della Val d’Isere, fra questi angoli che esigono oltre ad un elevato bagaglio tecnico, anche tanta cattiveria agonistica.

GO ‘ROBI’ GO –  E poi c’è la quarta notizia, che per noi forse è la prima: Roberto Nani risale dalla ventinovesima alla decima posizione. Il livignasco conquista in Francia il miglior risultato della sua carriera in Coppa del Mondo: si trova a proprio agio il valtellinese in un tracciato così particolare e nella seconda frazione stacca il secondo tempo.

QUINTO BLARDONE – Quarto un’altra sopresa di giornata, il tedesco Felix Neureuther, quinto invece un Massilmiliano Blardone che convince sempre di più: occhio per domenica prossima in Alta Badia. Guadagna tre posizoni l’ossolano, la brillantezza c’è, ma oggi per fare il podio serviva un’altra marcia. A seguire il norvegese Aksel Lund Svindal che guadagna alcune posizioni. Con Nani decimo, c’è poi Manfred Moelgg tredicesimo, Florian Eisath invece è ventesimo. Davide Simoncelli non si era qualificato per un errore grossolano nella prima. Nemmeno Luca De Aliprandini e Cristian Deville avevano raggiunto la qualificazione. Il Circo bianco adesso farà tappa in italia: primo appuntamento venerdì con il superG in Val Gardena.
 

Altre news

La federazione austriaca pronta a un’azione legale contro la Fis

La notizia ribalza dai media austriaci. L’Ösv, la federazione austriaca per intenderci, è pronta ad intraprendere un'azione legale contro la Fis. Motivo del contendere la centralizzazione dei diritti televisivi. Il presidente della Fis, Johan Eliasch nell’ultimo consiglio, ha fatto...

Goggia di nuovo sugli sci: «È stata durissima e non sarà facile»

Dopo quattro mesi di sofferenza, duro lavoro e fisioterapia, Sofia Goggia ha rimesso gli sci ai piedi. «È stata durissima e non sarà facile» scrive la bergamasca, che sta lottando contro l'ennesimo infortunio della carriera. Sci da slalom ai...

Tra piste in ghiacciaio e di atletica, tanti azzurri in raduno

Tra mare e montagna, tra piste da sci ancora in condizioni invernali e piste di atletica che iniziano a essere roventi. Entra nel vivo la preparazione delle Nazionali italiane, che da quasi un mese hanno ripreso ad allenarsi, in...

Già in vendita i biglietti per i Mondiali di Saalbach

Messe in archivio le finali di Coppa del Mondo, a Saalbach si pensa ai prossimi campionati del mondo che andranno in scena dal 4 al 16 febbraio 2025, mettendo già in vendita i biglietti per la rassegna iridata. First...