Vialattea pronta per la nuova stagione che si aprirà con il ritorno della Coppa del Mondo

Il ritorno della Coppa del Mondo come biglietto da visita per le tante novità della Vialattea. Alla presentazione della nuova stagione al Grattacielo Sanpaolo di Torino spicca immediatamente il nuovo logo del comprensorio sciistico piemontese con le lettere V e L che si uniscono tra loro, insieme al motto Your Mountain Experience, per raccontare di una esperienza a 360° per 365 giorni l’anno. Un cambio quasi a significare il passaggio di proprietà con il fondo iCON Infrastructures che ha acquisito interamente la Sestrieres, la società che gestisce gli impianti di Vialattea. Il primo investimento è la nuova seggiovia Cit Roc (che sostituisce il vecchio impianto che deteneva il record di passaggi giornalieri, oltre 14.000): una sei posti che migliorerà l’accesso alle piste della zona Alpette e Sises, senza dimenticare che servirà la pista Kandahar Giovanni Agnelli, quella della Coppa del Mondo.

Un appuntamento quello della Coppa del Mondo (in programma sabato 10 e domenica 11 dicembre, con gigante e slalom femminile), molto atteso, soprattutto dopo il grande successo del 2020 con oltre 30.000 appassionati saliti al Colle del Sestriere per assistere alle gare. Sarà una sorta di opening della stagione e allora gli organizzatori sono al lavoro da tempo. In zona arrivo gara sarà allestita una tribuna da oltre 750 posti, una tenda hospitality e un villaggio sponsor per intrattenere il pubblico prima e dopo le gare. Anche le vie del Colle saranno animate da strutture allestite ad hoc per l’evento.
La piazza centrale del paese, piazza Fraiteve, sarà il punto di riferimento del sabato pomeriggio: ospiterà la premiazione della prima gara, il gigante, e la presentazione delle atlete per la seconda gara, lo slalom: occasione unica per vedere le campionesse da vicino ed assistere allo scenografico Laser Show che chiuderà la cerimonia.
Dal punto di vista tecnico la partenza dello slalom è stata alzata, non sarà più a quota 2.220 bensì a 2.250, sfruttando per la prima volta quella degli uomini e aggiungendo così un tratto iniziale piuttosto ripido che rende il percorso ancora più tecnico e impegnativo. Di conseguenza anche la linea di arrivo è stata alzata, eliminando una parte del falsopiano del tratto finale della pista.
Ma dopo la Coppa del Mondo spazio alla stagione turistica. I costi energetici pesano, ma Vialattea ha cercato di limitare il più possibile gli aumenti. Dal giornaliero ai plurigiornalieri gli aumenti sono stati mediamente del 5% se si acquistano skipass online, e del 7/8% se si acquistano alle biglietterie. Nel periodo promozionale lo skipass stagionale Vialattea costa 850 euro, dal 15 novembre in poi l’unica tariffa intera sarà di 1200 euro. Il giornaliero Vialattea costa 3 euro in più: 44 euro in biglietteria e 43 euro online.

 

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...